Europa

Diritti Lgbt: quando è stata depenalizzata l’omosessualità nei paesi europei?

Diritti Lgbt: quando è stata depenalizzata l'omosessualità nei paesi europei?

Diritti Lgbt: quando è stata depenalizzata l’omosessualità nei paesi europei?

Questa settimana la Germania ha celebrato la legalizzazione dell’omosessualità, avvenuta venticinque anni fa. Fino all’11 giugno 1994 era ancora considerato un crimine in Germania, anche se dal 1969 gli omosessuali non erano più perseguiti per “fornicazione”.

Diciotto anni fa è diventato legale per le coppie omosessuali registrare la propria unione civile e dal 2015 è possibile adottare il figlio del proprio partner. Due anni dopo è stato legalizzato anche il matrimonio.

Austria

Fino al 1971 l’omosessualità era punibile e l’età del consenso è stata equiparata a quella eterosessuale solo nel 2002. Prima, in base al codice penale, il limite di età per l’attività sessuale tra persone dello stesso sesso era diverso da quello delle relazioni eterosessuali: 14 anni contro 18. Nel 2003 una sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo ha riconosciuto alle coppie conviventi dello stesso sesso gli stessi diritti delle coppie eterosessuali. Il paese ha permesso le unioni registrate (Eingetragene Partnerschaft) dal 1° gennaio 2010, mentre il matrimonio è diventato legale dal 1° gennaio 2019.

Svizzera

L’omosessualità è legale in Svizzera dal 1942. L’età minima legale di 20 anni per le relazioni omosessuali (contro i 16 anni per le relazioni eterosessuali) è stata revocata alla fine del 1990.

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è attualmente illegale in Svizzera. Dal 2007 le coppie omosessuali possono scegliere di registrare la loro unione e godere di molti degli stessi diritti e doveri delle coppie sposate. Tuttavia la legge svizzera non consente l’adozione di bambini o alle coppie di avere figli con l’inseminazione artificiale. Le persone con un’unione registrata possono tuttavia adottare i figli avuto dal proprio partner in una relazione precedente.

Italia

Grazie al codice penale del ministro della Giustizia Giuseppe Zanardelli – il cosiddetto Codice Zanardelli – l’omosessualità fu decriminalizzata nel 1889. In questo l’Italia fu tra i primi paesi europei.

Ma quello che a prima vista potrebbe sembrare un codice liberale era, di fatto, frutto di un compromesso: nessuna repressione penale in cambio di una condotta di vita che mantenesse l’omosessualità nell’ombra.

Il codice Rocco degli anni ’30 rafforza questo approccio. Il legislatore fascista aveva previsto, nel Progetto del 1927, l’introduzione del reato di “relazioni omossessuali” ma alla fine fu deciso di non includerlo nel codice perché in Italia “non è così diffuso in Italia da richiedere l’intervento della legge penale”.

La scelta di chiudere un occhio è ancora oggi molto diffusa. In diversi Paesi africani, come l’Uganda, i capi di Stato negano che nel loro Paese ci siano omosessuali, anche se ancora li perseguitano.

Francia

La legge francese del 4 agosto 1982 ha posto fine al divieto di rapporti omosessuali tra un adulto e un minore di età superiore ai quindici anni – misura adottata dal governo di Vichy nel 1942.n Dal 1981 la Francia non classifica più l’omosessualità come malattia mentale (mentre l’Oms non l’ha rimossa dalla sua lista fino al maggio 1993).

L’omosessualità non è mai stata ufficialmente vietata in Francia. Fino al 1791 la sodomia era proibita, ma non le relazioni omosessuali. Tuttavia, il divieto di sodomia è stato usato per condannare a morte gli omosessuali e bruciarli sul rogo. Matrimonio e adozione sono stati legalizzati nel 2013.

Spagna

In Spagna, dal 1978 in poi, l’omosessualità non è più considerata un reato penale. Il matrimonio omosessuale è stato legalizzato nel 2005. La Spagna, assieme al Belgio (2003) e ai Paesi Bassi (2000), è stato tra i primi paesi europei a legalizzare il matrimonio omosessuale.

Regno Unito

I pionieri dei diritti Lgbt nel Regno Unito sono stati l’Inghilterra e il Galles che hanno legalizzato l’omosessualità nel 1967 (Sexual Offences Act 1967). Gli atti omosessuali in Scozia sono stati decriminalizzati dal Criminal Justice Scotland Act 1980, entrato in vigore il 1° febbraio 1981. In Irlanda del Nord l’omosessualità è stata legalizzata nel 1982 (Homosexual Offences (Northern Ireland) Order 1982).

Russia

L’omosessualità è stata decriminalizzata dopo la rivoluzione russa all’inizio degli anni Venti. Tuttavia, sotto Stalin, l’omosessualità divenne nuovamente punibile nel 1937. Solo nel 1993 la legge è stata abrogata e l’omosessualità è stata depenalizzata. Nel 2013 la Duma ha approvato una legge che vieta ogni forma di “propaganda gay”. Il nome ufficiale della legge è “legge federale russa allo scopo di proteggere i bambini dall’informazione che promuove la negazione dei valori familiari tradizionali”.

Grecia

In Grecia l’omosessualità non è più un reato dal 1951. Nel 2015 è stato abolito uno specifico articolo di legge che puniva specificamente il sesso tra uomini in caso di prostituzione o se uno dei partner era minorenne. Nello stesso anno sono diventate legali le unioni omosessuali.

Ungheria

In Ungheria l’omosessualità è stata decriminalizzata nel 1961. L’imperatore austriaco Giuseppe II, che era anche il sovrano d’Ungheria, revocò la pena di morte per gli omosessuali nel 1787.

Tuttavia le coppie omosessuali in Ungheria non possono sposarsi. Stando alla definizione inserita nella Costituzione nel 2012 il matrimonio è un’unione tra un uomo e una donna. Finora i tentativi di modificarla non hanno avuto successo.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.