Egocentrica

 

Come sabbia
E’ la descrizione di Simona Molinari. Più difetti, che pregi si direbbe. Ma chi è auto-ironico a mio avviso parte sempre un pò avanti. 7
Egocentrica
E’ sempre la Molinari che si descrive. Questa volta con il suo rapporto con l’altro sesso. Le piace essere corteggiata e sentire di “esser unica”. Una diva. 7
Ta doluleur
Cover della francese Camille. Mentre l’originale è più giocoso (forse per contraltare al titolo “il tuo dolore”); lei la interpreta molto più istituzionalmente. Francese. 6 1/2
Memorie
Lei lo sta lasciando e con coraggio raccoglie le parole da dirgli, gli dice di non soffrire e si scusa se gli farà male. Dice di essere un tulipano, che vive senza sole, ma che spera sempre in un raggio di sole. Canzone senza ritmo e esageratamente cupa. 5 1/2
Peccato originale
Si narra di un rapporto in un momento di sesso e di sensualità. Lui è Adamo e lei la sua Eva. 6
Il mondo in un puntino
Lei sente di essere un puntino che deve raggiungere una nuova dimensione (il suo lui). Canzone noiosa. 5
Nell’aria
Lui è morto e lei lo ricorda sperando che lo ascolti almeno da lassù dove sicuramente è un angelo. Canzone emozionante. 7
Life is beautiful
Versione scanzonata della canzone di Noa sulla colonna sonora de “La vita è bella” di Roberto Benigni. Preferisco l’originale. 5 1/2
Nel blu dipinto di blu
Versione della celebre canzone di Modugno. Ritmo molto più swing che svecchia di molto il pezzo. 6 1/2
Le vie en rose
Anche questa coverè celeberrima. La canzone di Edit Piaf viene resa molto più swing e meno liricheggiante. E’ più piacevole da ascoltare, ma rispetta di meno il tema del testo. 6 1/2
Non è l’amore che va via
Questa cover è di una canzone di Vinicio Capossela. Non mi piace l’originale e non mi piace nemmeno questa. 4 1/2
Que sera sera (whatever will be will be)
La Molinari rifà la canzone cantata nel 1956 da Doris Day. Un classico che resta tale. 6

VOTO MEDIO 6,08
Non ha ancora una personalità ben definita e non sento l’entusiasmo che vorrei sentire. Pessima anche l’idea di fare un cd con 6 canzoni inedite (quanto bastano per un EP) e sei cover. No, dico: sei cover! Sono decisamente troppe!