Musica

“Che ne sai di me”. Barbara Gilbo si presenta

“Che ne sai di me”. Barbara Gilbo si presenta

Una donna forte, che lascia il suo paese natio per la grande città dove inseguire i propri sogni. La stessa che urla basta al suo uomo e che gli chiede Che ne sai di me, come il titolo del suo disco d’esordio e del brano con cui ha debuttato quest’anno a Sanremo. Stiamo parlando di Barbara Gilbo, voce ruvida e per questo facilmente rimarcabile nell’oceano del mercato della musica italiana.

Un disco che si compone di undici brani inediti i cui testi sono stati scritti dalla stessa cantante partenopea insieme a Giancarlo Bigazzi (Marco Masini, Umberto Tozzi). E proprio l’ausilio di Bigazzi lascia alquanto sbigottiti (contrariamente a quanto abbia fatto l’autore durante la sua carriera) di fronte a testi ricchi di luoghi comuni e modi di dire che non si erano mai sentiti rinchiusi in un unico cd.

Come si possono scrivere strofe come «fermate il mondo voglio scendere», «sbagliando s’impara» (Sparisci voglio vivere), fare rime come «buonanotte…ti ritrovo circondato da mignotte» (Notte di lucciole)? Il premio alle peggiori strofe va senza dubbio a Che ne sai di me: «un pulcinella con la sottana, mezza maschera napoletana» e «chi ha avuto ha avuto ha avuto chi ha dato ha dato ha dato, scurdammoce o passato simmo nate per cantà». Va bene essere napoletani, va bene andarne orgogliosi, ma certi luoghi comuni sarebbe stato meglio evitarli. A parte queste debolezze, la canzone che Gilbo ha presentato a Sanremo è musicalmente gradevole e grintosa, così come Cuore impolverato, cantata in coppia con Luca Madonia, che si distingue dalle altre grazie ad una melodia piacevole, mai scontata. Il resto del disco poi procede abbastanza spedito, reso gradevole grazie ad un timbro vocale non comune, ma senza eccessivi picchi di qualità.

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.