629 giorni di Andreotti VI

629 giorni di Andreotti VI
629 giorni di Andreotti VI

ANDREOTTI VI

23 luglio 1989 – 13 aprile 1991

Il 27 luglio 1990, con il sesto governo Andreotti in carica da un anno, il Parlamento doveva deliberare sulla legge Mammì, la legge sul sistema radiotelevisivo che di fatto permetteva la trasmissione (anche in diretta) alle emittenti private, e che quindi regolarizzava una volta per tutte la posizione delle reti di Silvio Berlusconi. La sinistra Dc era contraria, ma il Psi di Craxi si impuntò e minacciò di far cadere il governo. Quel giorno si decise di porre la fiducia sulla legge Mammì.

I 5 ministri della sinistra Dc che facevano parte del governo – Mino Martinazzoli, Riccardo Misasi, Sergio Mattarella, Calogero Mannino e Carlo Fracanzani – presentarono le dimissioni irrevocabili in disaccordo con la decisione del governo. Poteva esserci una crisi, si sarebbe potuti arrivare a una caduta del governo, ma a capo dell’esecutivo c’era Giulio Andreotti, quello del “meglio tirare a campare che tirare le cuoia”. Andreotti accettò le dimissioni, incassò il voto di fiducia del Parlamento due giorni dopo e senza bisogno di aprire la crisi sostituì i ministri dimissionari, restando al governo per un altro anno (e poi per un altro ancora con il settimo e ultimo governo andreottiano).

Maggioranza: Democrazia Cristiana, Psi, Pri, Psdi, Pli, Svp, Uv

Premier: Giulio Andreotti
Vice Premier: Claudio Martelli

Esteri: Gianni De Michelis
Interno: Antonio Gava
Grazia e Giustizia:  Giuliano Vassalli (fino al 02/02/1991), Claudio Martelli (dal 02/02/1991)
Difesa: Mino Martinazzoli (fino al 27/07/1990), Virginio Rognoni (dal 27/07/1990)
Tesoro:  Guido Carli
Finanze:  Rino Formica
Bilancio e Programmazione Economica: Paolo Cirino Pomicino

Lavori Pubblici: Giovanni Prandini
Pubblica Istruzione: Sergio Mattarella (fino al 27/07/1990), Gerardo Bianco (dal 27/07/1990)
Università e Ricerca Scientifica: Antonio Ruberti
Lavoro e Previdenza Sociale: Carlo Donat Cattin (deceduto il 18/03/1991), Rosa Russo Iervolino (dal 18/03/1991)
Industria, Commercio e Artigianato: Adolfo Battaglia
Agricoltura e Foreste: Calogero Mannino (fino al 27/07/1990), Vito Saccomandi (dal 27/07/1990)
Trasporti: Carlo Bernini
Marina Mercantile: Carlo Vizzini
Poste e tlc: Oscar Mammi
Sanità: Francesco De Lorenzo
Commercio estero: Renato Ruggiero
Partecipazioni statali: Carlo Fracanzani (fino al 27/07/1990), Franco Piga (dal 27/07/1990, deceduto il 26/12/1990), Giulio Andreotti ad interim ( dal 26/12/1990)
Turismo e Spettacolo: Franco Carraro (fino al 06/02/1990), Carlo Tognoli (dal 06/02/1990)
Beni Culturali e Ambiente: Ferdinando Facchiano
Ambiente: Giorgio Ruffolo

Funzione Pubblica: Remo Gaspari
Affari Regionali e Problemi Istituzionali: Antonio Maccanico
Interventi straordinari nel Mezzogiorno: Riccardo Misasi (fino al 26/07/1990), Giovanni Marongiu (dal 26/07/1990)
Rapporti col Parlamento: Egidio Sterpa
Coordinamento della protezione civile: Vito Lattanzio
Affari Sociali: Rosa Russo Iervolino
Politiche Comunitarie: Pier Luigi Romita
Problemi aree urbane: Carmelo Conte

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.