466 giorni di governo De Mita

466 giorni di governo De Mita
466 giorni di governo De Mita

DE MITA

13 aprile 1988 – 23 luglio 1989

Maggioranza: Democrazia Cristiana, Psi, Pri, Psdi, Pli, Svp, Uv

Premier: Ciriaco De Mita
Vice Premier: Giovanni De Michelis

Esteri: Giulio Andreotti
Interno: Antonio Gava
Grazia e Giustizia:  Giuliano Vassalli
Difesa: Valerio Zanone
Tesoro:  Giuliano Amato
Finanze:  Emilio Colombo
Bilancio e Programmazione Economica: Amintore Fanfani

Lavori Pubblici: Enrico Ferri
Pubblica Istruzione: Giovanni Galloni
Università e Ricerca Scientifica: Antonio Ruberti (dal 26/05/1989) (trasformato in min. con portafoglio)
Lavoro e Previdenza Sociale: Rino Formica
Industria, Commercio e Artigianato: Adolfo Battaglia
Agricoltura e Foreste: Calogero Mannino
Trasporti: Giorgio Santuz
Marina Mercantile: Giovanni Prandini
Poste e tlc: Oscar Mammi
Sanità: Carlo Donat Cattin
Commercio estero: Renato Ruggiero
Partecipazioni statali: Carlo Fracanzani
Turismo e Spettacolo: Franco Carraro
Beni Culturali e Ambiente: Vincenza Bono Parrino
Ambiente: Giorgio Ruffolo

Ricerca scientifica e tecnologica: Antonio Ruberti (fino al 25/05/1989)
Funzione Pubblica: Paolo Cirino Pomicino
Affari Regionali e Problemi Istituzionali: Antonio Maccanico
Interventi straordinari nel Mezzogiorno: Remo Gaspari
Rapporti col Parlamento: Sergio Mattarella
Coordinamento della protezione civile: Vito Lattanzio
Affari Sociali: Rosa Russo Iervolino
Politiche Comunitarie: Antonio La Pergola
Problemi aree urbane: Carlo Tognoli

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.