123 giorni di governo Tambroni

123 giorni di governo Tambroni

TAMBRONI

26 marzo 1960 – 27 luglio 1960

Maggioranza: Democrazia Cristiana, Msi, Svp, Uv

9-12 aprile: per protesta contro l’appoggio determinante del MSI al governo si dimettono i ministri della DC Fiorentino Sullo e Giorgio Bo, i sottosegretari Antonio Pecoraro, Lorenzo Spallino e Giulio Pastore . Annunciano la volontà di rimettere il loro incarico i ministri Benigno Zaccagnini, Emilio Colombo, Mariano Rumor, Mario Martinelli, Guido Gonella, Armando Angelini e Antonio Segni . Il direttivo dei deputati della DC si pronuncia per le immediate dimissioni del governo, richiesta cui si associano tutti i partiti. Aldo Moro convoca una riunone straordinaria della direzione nazionale del partito per il 12 aprile: al termine di una lunga seduta, che la stampa definisce unanimemente tempestosa, Tambroni viene invitato a dimettersi non tanto per l’appoggio ricevuto dal MSI quanto per il significato politico che il dibattito parlamentare ha voluto attribuire ad un appoggio parlamentare che ha riguardato gli ultimi governi.

Premier: Amintore Fanfani

Esteri: Antonio Segni
Interno: Giuseppe Spataro
Grazia e Giustizia: Guido Gonella
Difesa: Giulio Andreotti
Tesoro: Paolo Emilio Taviani
Finanze: Giuseppe Trabucchi
Bilancio e Programmazione Economica: Fernando Tambroni ad interim

Lavori Pubblici: Giuseppe Togni
Pubblica Istruzione: Giuseppe Medici
Lavoro e Previdenza Sociale: Benigno Zaccagnini
Industria e Commercio: Emilio Colombo
Agricoltura e Foreste: Mariano Rumor
Trasporti: Fiorentino Sullo (fino all’11/04/1960), Mario Ferrari Aggradi (dall’11/04/1960)
Poste e tlc: Antonio Maxia
Marina Mercantile: Angelo Raffaele Jervolino
Sanità: Camillo Giardina
Commercio estero: Mario Martinelli
Partecipazioni statali: Mario Ferrari Aggredi
Turismo e Spettacolo: Umberto Tupini

Riforma della Pubblica Amministrazione: Giorgio Bo (fino all’11/04/1960), Armando Angelini (ad interim dall’11/04/1960))
Rapporti fra Governo e Parlamento: Armando Angelini
Interventi straordinari nel Mezzogiorno e nelle aree depressive del centro-nord: Giulio Pastore (fino all’11/04/1960), Fernando Tambroni ad interim dall’ 11/04/1960)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.