Il mio editoriale

Sanremo 2020

Si dice che questo sia stato il festival dell’amicizia. Di certo è stato il festival in cui Amadeus ha potuto fare un salto di qualità professionale. Adesso non verrà più considerato più un comprimario di prestigio; ma una punta di diamante della Rai. Questo sia per gli ascolti che sono più alti dal 1989; che per l’organizzazione del Festival. Ottima l’idea di farsi affiancare da Fiorello dandogli carta bianca su tutto. Ottima l’idea di scegliere un cantante fisso tutte le sere (anche se Tiziano Ferro ha parzialmente deluso, sopratutto le prime due serate). Il cast è stato variabile con molte co-conduttrici che hanno affiancato Amadeus nel corso delle serate. Io ricordo con maggior gioia Sabrina salerno e Antonella Clerici.

Nonostante si parlasse almeno da giugno di affidare la conduzione e sopratutto l’organizzazione ad Amadeus, solo ad agosto c’è stata la decisione definitiva. Una differenza dalla scorsa edizione è stato il ripristino delle nuove proposte nella gara. Avendo visti che anticipare la gara dei giovani in una kermesse a parte a dicembre non ha portato i risultati sperati ne in termini di ascolti, ne in termini di vendite; si è deciso di ripristinare il regolamento precedente. Prima dell’inizio del Festival ci sono state due grosse polemiche. Inanzitutto Amadeus presentando Francesca Sofia Novello in una conferenza stampa pre festival non solo l’ha presentata come fidanzata di Valentino Rossi, ma ha detto che è brava perchè sa stare un passo indietro al fidanzato. Caos totale. In seguito, il settimanale Chi di Alfonso Signorini rivela in anteprima il cast del Festival; Amadeus casca nel tranello confermandolo; ma in questo modo va contro il regolamento che diceva che il cast doveva essere dichiarato la serata del 6 gennaio in occasione dello speciale per la lotteria Italia. Per venire fuori da questa situazione di decide, durante quella serata, di aumentare il numero del cast da 22 a 24. Durante il festival, invece, c’è stato il dissidio tra Tiziano Ferro e Fiorello. Come dicevo prima Tiziano Ferro ha deluso nelle prime due serate interpretando male quasi tutte le canzoni che cantava (per altro per sua stessa ammissione). Al termine della seconda fa come battuta #fiorellostattezitto, in cui protestava di dover cantare a notte fondo per colpa di Fiorello che “continuava a fare il cazzone sul palco”. Fiorello non l’aveva presa bene e Ferro si è scusato con una lettera il giorno dopo. Ma a Fiorello non è bastato. C’è stata quindi una turbolenta terza serata (in cui però Fiorello è stato assente già deciso) e nella giornata di venerdi c’è stato il chiarimento tra i due in cui Fiorello ha spiegato che si era arrabbiato non per la battuta; ma perchè Ferro non si è accorto che con il suo modo di fare ha dato adito ai suoi fan di attaccarlo di tutti i modi e di fargli vivere 24 ore da incubo. Siccome, poi – continua Fiorello – poche settimane fa aveva detto che le parole contano, gli ha fatto notare che ha scatenato un attacco di cyberbullismo nei suoi confronti. I due si sono chiariti sia fuori, che sul palco nella quarta serata. E da lì Ferro ha iniziato a cantare bene. La quarta serata, però verrà più che altro ricordata per l’affaire Bugo-Morgan. Ecco la ricostruzione. Bugo prepara il suo album e consigliato dal suo discografico decide che il pezzo che vuole presentare a SanRemo e quindi decidono di chiedere a Morgan di cantare con lui perchè nonostante la non affidabilità di Morgan sono molto amici (e qui si ritorna al festival dell’amicizia). Morgan chiede di figurare tra gli autori del testo e 55mila euro. Ma quello che in realtà voleva Morgan era essere al centro della scena e ritornare alla ribalta. Quando il festival inizia e si accorge che non riesce a catturare l’attenzione perchè ci sono cantanti di cui si parla di più (Elodie, Junior Cally, Achille Lauro ecc) cerca una via d’uscita poichè si disinnamora velocemente del progetto. Nella terza serata quindi (quella delle cover) ha grossi problemi con l’orchestra e decide di dirigersi da solo. Durante l’esecuzione lui e Bugo un cantarsi l’uno su l’altro perchè non si erano divisi le battute. Nella quarta serata prima di entrare e per tutta la giornata i due litigano molto. Sembra che Bugo gli abbia detto che si sta comportando male, che è un irriconoscente ecc. Sembra che Morgan abbia morso Bugo e che quest’ultimo abbia risposto sputandolo. Poco prima di entrare nella quarta serata Morgan comunica a Bugo che ha cambiato il testo e Bugo gli risponde di non permettersi. Quando entrano e parte la musica Morgan inizia a cantare con testo variato e sopratutto insultando Bugo. Quest’ultimo prende i fogli che Morgan stava leggendo e se ne va. La Clerici, Amadeus e Fiorello non riescono a capire subito cosa succede, ma mandano avanti la gara. Quando la storia diventa nota i due verranno squalificati poichè il cantante titolare (Bugo) ha abbandonato il palco. Ma non poteva fare diversamente.

Non c’è nessun ospite che abbia lasciato un impronta e questo è un paradosso se si pensa alla durata delle varie puntate (cinque ore a serata). Poi mi viene in mente che infondo che anche Tiziano Ferro e Fiorello erano degli ospiti, anche se fissi. Poi mi viene in mente Roberto Benigni che (unico a cui è stato lasciato uno spazio di quaranta minuti) ha illustrato il Cantitco dei Cantici della Bibbia e allora mi dico che infondo qualche ospite mi è rimasto anche quest’anno.

Credo che in questo festival ci siano state tante belle canzoni. Sono contento per la vittoria di Diodato e credo che la sua sia davvero una bella canzone; ma in realtà è proprio tutto il podio fatto di belle canzoni; perchè anche le canzoni di Francesco Gabbani e dei Pinguini Tattici Nucleari mi sono piaciute da subito. La canzone che mi è piaciuta di più in assoluto è però, quella di Irene Grandi; piacevoli anche quelle di Piero Pelù ed Elodie. Mi aspettavo di più da Rancore, Marco Masini, Paolo Jannacci ed Enrico Nigiotti. Achille Lauro come al solito l’ho odiato appena l’ho ascoltato e alla fine mi sono accorto di amarlo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.