Sanremo 2010: seconda serata

Sanremo 2010

Povia – La verità
Canzone inaspettatamente bella. Tema scottante l’eutanasia e questa canzone se si sbilancia non da giudizi sommari come passate canzoni del cantautore. E lo dico da prevenuto verso il recidivo Povia. Ora posso amare, ora posso correre e giocare. 7
Noemi – Per tutta la vita
Canzone che emoziona mentre la ascolti. Quando dice “Esplode” mi prende come un magone dentro. Davvero brava! 8
Enrico Ruggeri – La notte delle fate
Canzone molto più rockeggiante degli ultimi Festival che ha fatto. Ogni donna ha un paio d’ali chiuse dentro se. Emozionante. 7
Fabrizio Moro – Non è una canzone
Racconta la vita di gente normale, di chi deve lavorare sodo per poter vivere degnamente. Il tutto su ritmo ska/reggae. Questa è la mia vita, non è una canzone. 7
Malika Ayane – Ricomincio da qui
Tutti non fanno che parlare bene di questa canzone e dell’interprete. A me non riesce a piacere: è lamentosa come al solito e non mi arriva proprio. 5
Irene Fornaciari & i Nomadi – Il mondo piange
Il brano mi appassiona di più della prima serata; ma continuo a pensare che è più adatto ai Nomadi che alla Fornaciari. Peccato che canti quasi solo lei. 6
Sonohra – Baby
Una canzoncina povera povera. Il solito piagnucolone lasciato dalla propria ragazza che crede di non riuscire più a vivere senza. 4
Irene Grandi – La cometa di Halley
Gradevolissima ballata. Lei dice addio alla cometa di Halley sapendo che non riuscirà a rivederla più nella sua vita; ma quest’ultima che ha un altro scorrere del tempo dice solo ciao. La Grandi è davvero grintosa. 7 ½
Valerio Scanu – Per tutte le volte che
Canzone filastrocca che ripete ossessivamente il titolo della canzone. Non sono un suo fan, ne ho mai guardato il talent che l’ha lanciato; ma francamente da lui mi attendevo di più. 5
Simone Cristicchi – Memo male
E’ una canzone fenomenale. Tra Carla Bruni, i soldi e la coca sul comò. La sento già imperversare come un tormentone nelle radio per svariati mesi. 8
Marco Mengoni – Credimi ancora
Molto coraggiosa questa scelta. Ma la canzone non mi convince a fondo. Sufficienza al cantante, non alla canzone. 6
Arisa – Malamorenò (con Le Sorelle Marinetti)
Potrebbe finire tutto nella vita, ma l’amore nò. Secondo me ha fatto ancora centro. Altro tormentone radiofonico. Complimenti! 8

Nina Zilli – L’uomo che amava le donne
E’ data per vincitrice della categoria. Lei ricorda il suo lui passato che amando di donna in donna ha amato anche lei. Lui che d’amore non muore mai. La Zilli ricorda Meg con qualche virgola di Giusy Ferreri. 6
Broken Heart College – Mesi
Un ragazza col cuore spezzato (come del resto si chiamano) percorrono tutti i mesi dell’anno per raccontare una storiella nata male e finita peggio e che comunque niente lascia nel cuore. Imbarazzante questa canzone. Ma dopo i Finley, i Lost e i Sonohra c’era bisogno di un’altro gruppuscolo per teenager? 3
Mattia De Luca – Non parlare più
Una coppia si sta lasciando; ma quando entrambi capiscono che non possono fare a meno l’uno dell’altra si ritrovano. Da riascoltare più volte. 6 ½
Jacopo Ratini – Su questa panchina
Il mondo fa la guerra e lui vuole giocare a biglie. Ratini sembra aver preso a piene mani sia dal refertorio di Arisa, sia dalla filastrocca “Tutti giù per terra”. Anche se il pezzo è orecchiabilissimo, la senzazione di “già sentito” è troppa! 5
Luca Marino – Non mi dai pace
Canzone molto romantica su una lei che fa e disfa un rapporto e fa soffrire il suo lui che l’ama tantissimo e che arriva a definirla la sua “luce”. 7

Antonella Clerici
Sempre molto brava a condurre tutto da sola. Il Festival finisce ancora ad un’ora decente e scorre allegramente. Commovente mentre ringrazia pubblicamente le sue colleghe (Ventura, De Filippi, Marcuzzi, Cortellesi, Ventura, Cuccarini, Carlucci ecc. che le han fatto i complimenti). Divertenti mentre si esibisce lei stessa nel can can del Molin Rouge. 9
Regina di Giordania Rania al Abdullà
Molto simpatica e alla mano la regina. Bella anche l’iniziativa per l’istruzione dei bambini africani di cui si è fatta interprete. 6 ½
Michelle Rodriguez (attrice Avatar)
Lei è simpatica e disponibile. La Clerici si sdraia in un lettino abbrozzante e si trasforma in avatar facendole l’intervista trasformata di blu con tanto di orecchie appuntite e con i soli capelli normali. 6

Nuova generazione: passano il turno (gli altri eliminati)
Nina Zilli e Luca Marino

Eliminati Big: (si riesibiranno giovedì per il ripescaggio)
Valerio Scanu e Sonohra.