Sanremo 2010: prima serata

Sanremo 2010

Irene Grandi – La cometa di Halley
Gradevolissima ballata, ma sono sicuro che con ulteriori ascolti può essere apprezzata ancora di più. 6 ½
Valerio Scanu – Per tutte le volte che
Canzone filastrocca che ripete ossessivamente il titolo della canzone. 5
Toto Cutugno – Aeroplani
Loro due si amano e voleranno via come aeroplani. Canzone un po’ troppo giovanilistica per Cutugno; ha portato di meglio a Sanremo. 5
Arisa – Malamorenò (con Le Sorelle Marinetti)
Potrebbe finire tutto nella vita, ma l’amore nò. Secondo me ha fatto ancora centro. Complimenti! 7 ½
Nino D’Angelo – Jammo Ja (con Maria Nazionale)
Inno alla città di Napoli in cui succedono anche tante cose belle, ma fa notizia solo per cose brutte come l’immondizia. 6
Marco Mengoni – Credimi ancora
Ecco come si fa a rovinare un promettente ragazzo. Canzone rockeggiante, ma priva di un vero senso. 5
Simone Cristicchi – Memo male
E’ una canzone fenomenale. Tra Carla Bruni, i soldi e la coca sul comò. 7 ½
Malika Ayane – Ricomincio da qui
Lamentosa come al solito. Speriamo che riascoltandola più volte risulti grandevole anche questa canzone. 5
Pupo, Emanuele Filiberto & Luca Canonici – Italia amore mio
La canzone non ha senso di esistere, ma il peggio è che ogni cantante la fa sembrare una canzone diversa. Ma l’unico che stona è comunque il principe. 4
Enrico Ruggeri – La notte delle fate
Canzone molto più rockeggiante degli ultimi Festival che ha fatto. Ogni donna ha un paio d’ali chiuse dentro se. 6 ½
Sonohra – Baby
Una canzoncina povera povera. Il solito piagnucolone lasciato dalla propria ragazza che crede di non riuscire più a vivere senza. 4 ½
Povia – La verità
Canzone inaspettatamente bella. Tema scottante l’eutanasia e questa canzone se si sbilancia non da giudizi sommari come passate canzoni del cantautore. E lo dico da prevenuto verso il recidivo Povia. Ora posso amare, ora posso correre e giocare. 6 ½
Irene Fornaciari & i Nomadi – Il mondo piange
Il cantante dei Nomadi ha cantato solo una strofetta breve ed è stata la parte più appassionante del brano. Mi spiace ma questo brano non fa proprio per la Fornaciari. 5 ½
Noemi – Per tutta la vita
Canzone che emoziona mentre la ascolti. All’inizio pensi sia insignificante, ma prima della sua fine colpisce nel segno. 7
Fabrizio Moro – Non è una canzone
Racconta la vita di un uomo normale, di gente che deve lavorare sodo per poter vivere degnamente. Questa è la mia vita, non è una canzone. 6 ½

Antonella Clerici
La prima puntata bellissima. Finita ad un’ora accettabile (00:30) e volata via in leggerezza. Tutto grazie alla Clerici. 8
Paolo Bonolis & Luca Laurenti
Apparsi quasi solo per un saluto i primi dieci minuti di trasmissione. Davvero simpatici. E poi non capita sempre che i conduttori dell’anno precedente diano il testimone a chi conduce l’anno seguente. 7
Antonio Cassano
Veramente simpatico e fin troppo vero. Ma dovrebbero farlo giocare un po’ di più e la sua amarezza certo non la nasconde, come neanche l’amore per la sua quasi moglie (si sposerà il 19 giugno). 7
Dita Von Teese
Simpatico spogliarello con tanto di tutto in un bicchiere da cocktail gigante e streap integrale. 6 ½

Eliminati: (si riesibiranno giovedì per il ripescaggio)
Toto Cutugno, Nino D’Angelo con Maria Nazionale e Pupo/Filiberto/Canonici