Pagelle prima serata

Sanremo 2006

17 febbraio 2009
Campioni:

9 Marco Masini (L’Italia): Mi emoziona tantissimo questa canzone. Lui è davvero bravissimo. Magari poco radiofonica, ma bellissima.

6 1/2 Dolcenera (Il mio amore unico): Canzone carina e sono sicuro che con il tempo quell’ ah ah ah mi piacerà. Per ora non mi piace molto.

6 1/2 Sal Da Vinci (Non riesco a farti innamorare): Mi piace davvero e se ignoro che il testo è stato scritto in compagnioa mi piace ancora di più.

6 Iva Zanicchi (Ti voglio senza amore): La canzone è senz’altro meglio del previsto. Promossa.

6 Nicolai Di Battista (Più sole): Anche loro meglio del previsto. Direi che la sufficenza se la merita, la canzone è orecchiabile.

6 Alexia & Lavezzi (Biancaneve): E’ una canzone che sicuramente con il tempo mi piacerà ancora di più. Per ora do solo la sufficienza.

6 Fausto Leali (Una piccola parte di te): Mi sembra un Leali fuori tempo massimo. IL meglio di se lo ha già dato sicuramente.

5 Francesco Renga (Uomo senza età): Mi mette un angoscia. Pucciniano anche lui come Mina e forse canta anche meglio. Ma non abbastanza per la sufficienza.

5 Albano (L’amore è sempre amore): E’ una cosa in stile Albano. Meglio di quanto immaginassi da li; ma non all’altezza dei mei gusti.

5 Pupo, Paolo Belli e Youssou N’Dour (L’opportunità): Ma c’è ll’opportunità anche di non ascoltarli? Il voto si alza solo per il tema trattato.

4 Marco Carta (La forza mia): Per uno abituato a cantatare cover, defvo dire che ha fatto un ottimno lavoro nell’imitazione di Ramazzotti. Ma ahimè siamo a Sanremo non ad Amici quindi il voto è quello che è …

3 1/2 Patty Pravo (E io verrò un giorno là): Brano incomprensibile al limite dei “Giorni dell’armonia” del 95. L’ho sentita anche al limite della stonatura e minesca negli atteggiamenti. Non mi piace.

3 Tricarico (Il giardino delle fragole): Ma roba è? Un “issimo” all’ennesima potenza.

2 Gemelli Diversi (Vivi per un miracolo): Davvero orribili. E poi quelle voci al computer. Il peggio che si possa sentire. No! Non c’è l’ho un attimo per voi!

2 Afterhours (Il paese è reale): Non so nemmeno se questa si possa chiamare canzone. Dire che non mi piace è poco.

1 Povia (Luca era gay): Imbarazzante il testo. Ha le idee veramente confuse questo ragazzo.

Proposte:

8 Simona Molinari (Egocentrica): Sorprendentemente brava. Merita davvero questa canzone; ma non mi illudo che venga capita dal grande pubblico.

7 Irene (Spiove il sole): Ottima interpretazione. Veramante una bella interpretazione.

4 Malika Ayane (Come foglie): Vocalità alla Giusy Ferreri. Canzone scritta da Sangiorgi dei Negramaro. Non mi dice niente. Chissà coi giorni…

4 Filippo Perbellini (Cuore senza cuore): Cocciante alla seconda. Meglio all’originale.

Conduttori:

7 Luca Laurenti: Molto meglio del previsto. Mi sta quasi simnpatico e vi assicuro che non lo è mai stato.
6 Paolo Bonolis: Avrei dato di più se non fosse per la battuta sui sindacalisti fannulloni.
4 1/2 Paul Sculfor: Una bella statuina.
4 Alessia Piovan: Neanche la Falchi nel 95 ha fatto tante papere.

Annunci