Un pettirosso da combattimento

 

Pomeriggi
Bisogna dimenticare il passato e andare avanti. “C’è chi mi da di più di un gelato alla menta“. 9
La pelle dell’orso
Questa canzone è per dichiarazione della stessa Bertè la continuazione della canzone “Mi manchi!”. L’orso in un gioco di parole dal svedese è l’ex marito Borg. Perchè tu non mi manchi più … per niente! 9 1/2
Condominio nr 10
La difficile convivenza. “Standard tipico Bertè“. 9 1/2
Luna
Invoca la luna per sfogarsi dei suoi guai: per il dolore causato dalla morte della sorella e per la mancanza di quel “bastardo” che sostiene ancora di volere. Certi dolori andrebbero metabolizzati. Non serve a niente farsi inghiottire da loro. 10
Treno speciale
Sguardo pessimista di una società nata per soffrire. E che va incontro anche solo inconsapevolmente verso il suo destino. “Spesso mi domando come certa gente è sempre più arrogante anche se non vale niente perchè considera inferiore chi è dall’altra parte per colpa della sorte che ha sbagliato classe“. 10 

L’esodo
Uno scorcio di società arida. “Questa è la farsa che chiami storia, questo è il presente di nessuna memoria”. 9 1/2
Padre padrone
Ricordi d’infanzia. “Bandiera rossa Mimì cantava“. 9
Zona venerdi
Canzone dedicata alla morte della sorella e a quel tragico giorno della sua morte. Non è stato suicidio. 10
Cuore in stallo
Stato di perenne stasi dei sentimenti. “Io sono qua ad aspettare ad aspettare che venga il giorno“. 9
Padre davvero
Cover di Mia Martini. Racconto di un padre poco paterno. “Non sono cresciuta come speravi e come avevo il dovere di fare“. 9
Buon compleanno papà
Poesia a un padre che si vorrebbe aver mai conosciuto. “La legge dice che solo la legge uccide“. 9

VOTO MEDIO 9,41
Il primo album di inediti dopo la morte di Mia Martini e con ancora la ferità della mancanza di Borg nel cuore. Tra ricordi della famiglia e il deserto del presente. Il titolo dell’album deriva da una canzone di Fabrizio De Andrè che lui stesso ha consigliato per il titolo di questo album.