Regina della tv italiana e molto apprezzata in tutta l’America latina

Raffaella Carrà

clicca la foto per tornare all’indice

Nel 1980 fu sul set del film Barbara, girato in Argentina e distribuito per il mercato sudamericano (ma non in Italia dove è tutt’oggi ancora inedito), diretto da Gino Landi. Nello stesso anno incise l’album Mi spendo tutto contenente la hit Pedro, uno dei brani più conosciuti della cantante e Ratatataplan, ispirato nel titolo dall’omonimo film di Maurizio Nichetti. Nel 1981 presentò Millemilioni, che rappresentò il primo esperimento di cooperazione televisiva internazionale: cinque speciali, ognuno dei quali girato in una diversa capitale: Buenos Aires, Città del Messico, Londra, Roma e Mosca. Il programma ebbe una media di circa 10 milioni di telespettatori.

Nel 1982 affiancò ancora Corrado presentando Fantastico 3, con Gigi Sabani e Renato Zero, con una media di 25 milioni di spettatori, cantandone anche la sigla d’apertura, la celebre Ballo ballo, canzone che sarà anche al centro di alcune controversie, in quanto accusata da alcuni di essere un plagio del brano Eleanor Rigby dei Beatles. Sull’onda del grande successo della trasmissione del sabato sera Fantastico, venne pubblicato il disco Raffaella Carrà 82, arrangiato e composto, tra gli altri, da Franco Bracardi e Danilo Vaona, e che vide tra gli autori, oltre a Gianni Boncompagni e G. Belfiore, anche Giancarlo Magalli. Sempre nel 1982, è ospite d’onore del Festival di Viña del Mar in Cile.

A febbraio del 1983, in seguito al successo di Fantastico 3, Carrà venne invitata ad esibirsi per la prima volta come super ospite al Festival di Sanremo 1983. Soli sulla luna e Ahi, scritti da Valsiglio, Pace e Depsa, sono brani incisi appositamente per l’occasione, registrati – “in fretta e furia” – come dichiarò la stessa cantante.

Dal 1983 al 1985 presentò su Rai 1 Pronto, Raffaella?, il primo programma di mezzogiorno della Rai che segnò la sua definitiva affermazione come conduttrice, mettendo in risalto non solo le sue qualità di soubrette, ma anche di intrattenitrice e padrona di casa, capace di relazionarsi con uguale empatia sia agli ospiti illustri sia ai telespettatori che telefonavano per partecipare ai giochi del programma, in cui lavorò per la prima volta con Gianni Boncompagni (che ne curò la regia e ne fu autore assieme a Giancarlo Magalli), in concorrenza diretta con Il pranzo è servito del suo amico Corrado, col quale condusse anche un’edizione dei Telegatti nel 1991. Al centro della trasmissione vi era l’interazione con il pubblico in diretta attraverso vari giochi telefonici. Uno dei giochi-simbolo che hanno caratterizzato la trasmissione nell’immaginario collettivo del pubblico era il gioco dei fagioli. La risposta di Rai 1 ottenne da subito un grosso successo di pubblico, raggiungendo in poco tempo risultati d’ascolto molto elevati con 4 milioni e 500mila spettatori di media e punte di 9 milioni di contatti. Nel giro di breve tempo la trasmissione divenne oggetto di studio delle televisioni brasiliana, argentina, tedesca e francese che ne copiarono il format. Anche in questa trasmissione, Raffaella interpretò la sigla del programma: Fatalità nella prima edizione, Qué dolor nella seconda.

Il successo di Pronto, Raffaella? le fece vincere nel 1984 il titolo di “Personaggio televisivo femminile a livello europeo”, consegnato dall’European TV Magazines Association. Nel 1984 firmò un contratto milionario per la durata di due anni con la ditta di cucine Scavolini, con lo slogan “la più amata dagli Italiani”. Sempre nel 1984, il rinnovo del contratto di lavoro con la Rai fu al centro di una accesa controversia con l’allora Presidente del Consiglio, Bettino Craxi, che definì “immorale e scandalosa” la cifra che la conduttrice avrebbe guadagnato per un’esclusiva di due anni (6 miliardi di lire di allora). Di questi anni sono gli album di successo, Fatalità (1983) e Bolero (1984). Tra il 1985 e il 1986 Raffaella Carrà fu inviata del settimanale Radiocorriere TV, per Gli incontri di Raffaella, in cui intervistava personalità politiche e dello spettacolo.

Nella stagione televisiva 1985-1986 fu la conduttrice del supershow Buonasera Raffaella (versione di prima serata di Pronto, Raffaella?), le cui prime dieci puntate andarono in onda da Roma, mentre le ultime cinque vennero trasmesse in diretta dagli studi della Rai Corporation di New York (ora dismessi) e grazie a Rai International, visibili in tutto il nord e sud America. Raffaella, inoltre, intervistava e duettava con ospiti illustri come Henry Kissinger, Joe Cocker, Riccardo Cocciante, Patty Pravo, Stevie Wonder, Ginger Rogers e Sammy Davis Jr. e cantava le sigle Fidati! e Bellissimo. La sigla iniziale e finale della trasmissione sono contenute nell’album Fidati!, uscito nello stesso anno. Il programma pose la soubrette nuovamente al centro delle polemiche a causa degli alti costi di produzione, in particolare per le puntate trasmesse via satellite dagli Stati Uniti.

Nella stagione successiva 1986-1987 condusse la trasmissione ideata da Corrado nel 1976 Domenica in, di cui cantava inoltre sia la sigla d’apertura, Curiosità, che fu una delle prime sigle della TV italiana ad essere realizzata attraverso grafiche elaborate al computer, sia la sigla di chiusura, Casa dolce casa. Proprio a Domenica in, nel mese di novembre, Carrà reagì a un articolo pubblicato dal settimanale scandalistico Novella 2000, minacciando un’azione legale nei confronti del giornale, che l’aveva accusata di trascurare la madre morente. La madre di Raffaella infatti morì nel 1987. Raffaella le rese omaggio proprio durante un’altra puntata di Domenica in, dedicandole il brano I thank you life.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.