Un italiano

Giovanni Spadolini

clicca la foto per tornare all’indice

È sepolto nella natìa Firenze nel prato d’onore del cimitero delle Porte Sante della Basilica di San Miniato al Monte. Sulla lapide, di marmo bianco, oltre a esservi perennemente un tricolore che sventola, è riprodotta la sua firma con la scritta: Un italiano (la stessa che appare sulla tomba di Giuseppe Mazzini, l’intellettuale più amato da Spadolini).

La Fondazione Nuova Antologia da lui fondata, attualmente diretta dal professor Cosimo Ceccuti, si chiama oggi anche Fondazione Giovanni Spadolini e si occupa della gestione e promozione della sua figura, della valorizzazione della casa-museo in Pian dei Giullari e della conservazione della ricchissima biblioteca.

La biblioteca del Senato, che nel 2003 ha completato il trasferimento nella nuova sede da lui voluta (acquisendo l’edificio che in altra epoca aveva ospitato il Ministero della Pubblica Istruzione) in piazza della Minerva a Roma, ha assunto, in suo onore, la denominazione “Biblioteca Giovanni Spadolini”.