Guerra

La Russia riconosce le repubblice secessioniste ucraine

La Russia riconosce le repubbliche secessioniste ucraine

Il 15 febbraio 2022 la Duma di Stato della Federazione Russa ha approvato una richiesta al Presidente della Federazione Russa per il riconoscimento delle repubbliche popolari di Doneck e di Lugansk. Putin, attraverso il portavoce Dmitrij Peskov, ha riferito di aver preso nota della proposta, sottolineando tuttavia che il riconoscimento delle due repubbliche separatiste comporterebbe la violazione degli accordi di Minsk II. Il 16 febbraio viene annunciato che è in corso il ritiro delle truppe russe dai confini tra l’Ucraina e la Bielorussia e quello della Russia.

Il 17 febbraio 2022 la Federazione Russa ha consegnato la risposta alla lettera statunitense e della NATO alle richieste di sicurezza russe, il presidente Putin si è detto deluso e non soddisfatto dalle risposte, nella stessa giornata nel Donbas si sono intensificati gli scontri fra separatisti filo-russi e forze regolari ucraine, portando agli scontri più violenti dal 2015. Alle 12:30 orario di Roma il Cremlino ha espulso dal paese il Vice-Ambasciatore statunitense con effetto immediato.

Categorie:Guerra

Con tag:,

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.