Musica

SanRemo 2022, Morandi non viene squalificato

 

Tra poco meno di un mese inizierà Sanremo 2022, ma il rischio di un caso diplomatico è già dietro l’angolo. Un artista è a rischio squalifica. E non un nome qualunque, ma Gianni Morandi. L’artista bolognese è finito, suo malgrado, al centro di una bufera mediatica sui social per aver in parte violato il regolamento della kermesse. In un breve video caricato sul suo account Facebook è stato in fatti possibile ascoltare un estratto della sua Apri tutte le porte. Un’anticipazione in sottofondo che va contro il regolamento del Festival, da sempre molto rigido sulle canzoni in gara, che devono essere in tutto e per tutto inedite. Tuttavia, a togliere ogni dubbio è stato alla fine Amadeus. E il suo responso ha creato discussioni.

Tra i protagonisti più attesi del prossimo Festival con la sua Apri tutte le porte, scritta da Jovanotti e prodotta da Mousse T, Gianni Morandi potrebbe clamorosamente lasciare la kermesse ancora prima d’iniziarla. In questo momento il cantante di Monghidoro è a rischio squalifica.

Tutta colpa di una breve clip girata in studio con il deejay tedesco. Mentre i due presentavano il brano, nel video era possibile sentire in sottofondo una parte della canzone in gara, praticamente tutto il ritornello. Inutile il fatto che lo stesso Gianni abbia provveduto in poche ore a rimuovere il contenuto dai social. Ormai moltissimi fan lo avevano già visto condiviso, di fatto facendo diventare di dominio pubblico una questione che forse sarebbe anche potuta sfuggire ai più. E adesso?

Il caso è esploso, e a stretto giro di regolamento Morandi dovrebbe, purtroppo, essere squalificato. Secondo quanto riportato sul sito ufficiale della kermesse, viene considerata nuova una canzone che “nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario non sia già stata fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata, in tutto o in parte, dal vivo, ovvero in versione registrata alla presenza di pubblico presente o lontano“.

L’incidente di Morandi rientrerebbe nella fattispecie di canzone fruita in parte in versione registrata da un pubblico lontano. Gli estremi per una squalifica potrebbero esserci. C’è però un precedente molto recente che in qualche modo scagiona il cantante emiliano. Lo scorso anno un incidente simile capitò a Fedez. Il rapper fece ascoltare in una storia Instagram un breve estratto di Chiamami per nome e fu per giorni a rischio squalifica, salvo poi essere ‘salvato’ da Amadeus e dalla commissione giudicante. Il problema per Morandi potrebbe però essere la lunghezza dell’estratto ascoltato nel video pubblicato. O meglio, avrebbe potuto essere. Amadeus infatti ha sciolto ogni riserva, ‘salvando’ il cantante. 

Per il 77enne cantante emiliano l’errore è stato di quelli piuttosto madornali. Un artista esperto come lui avrebbe dovuto mostrare maggior prudenza e attenzione, anche perché il regolamento di Sanremo, per quanto stringente, è anche piuttosto chiaro.

Forse per questo motivo Gianni ha voluto pubblicamente ammettere il suo errore e, dopo aver ricevuto la ‘grazia’ dal direttore artistico ha recitato il mea culpa sui social: “Questa volta l’ho fatta grossa. Ho sbagliato a postare inavvertitamente su Facebook un video con dei frammenti della canzone che devo cantare a Sanremo. Mi ostino a fare da solo, ma sono proprio un imbranato!“. L’artista ha quindi confessato di essersi accorto solo in un secondo momento dell’errore commesso, e di aver provveduto a cancellare tutto quando era troppo tardi. Fortunatamente se l’è cavata, ma ha tenuto a scusarsi con la Rai, la Direzione artistica, la sua casa discografica, i suoi musicisti, il produttore Mousse T, Jovanotti e le altre persone che stanno lavorando con lui. Infine, ha chiuso con un abattuta: “Forse da oggi è meglio che dei social se ne occupi Anna“.

Tantissime le reazioni al post di scuse dell’eterno giovane. Tra queste, anche quella di Fedez, chiamato in causa da molti per aver fatto un errore simile (ma meno grave) lo scorso anno poco prima di partecipare al suo primo Sanremo con Chiamami per nome. Il rapper ha scherzato così con Morandi: “Ho visto che il mio amico Gianni sta cercando qualcuno che gli gestisca i social durante Sanremo. Vorrei ufficialmente proporre la mia candidatura“. L’artista milanese ha continuato quindi sul gioco, affermando che tanto Amadeus lo conosce e sa che con lui può stare tranquillo… Una battuta ironica che ha fatto impazzire i suoi follower.

 Donatella Rettore, che ha approfittato di un’intervista al Corriere della Sera per mandare una frecciatina al cantante di Monghidoro. A far accendere i riflettori sulla questione è stata una domanda su Splendido splendente, uno dei suoi più grandi successi. una canzone ermetica, anche nel testo, curato nei minimi dettagli. Rettore spiega infatti che lei è solita leggere Shakespeare Platone, e che anzi proprio nel filoso greco ha sempre trovato il suo insegnante più grande. E tra i suoi insegnamenti, c’è stato quello della responsabilità: se lei agisce, se l’assume sempre, anche quando fa un post sui social. Parole che sono apparse una frecciatina allo stesso Morandi. E Donatella non l’ha minimamente nascosto: “Io mi assumerei la responsabilità, non sono come quelli che prima mettono sui social un pezzo di canzone destinata a Sanremo e poi ‘oh, ho sbagliato, scusatemi, sono uno sbadato’ e cose così. Ma dai. E allora, con affetto, dico: Morandi, ti devi ritirare!“.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.