Governo

Speranza conferma le restrizioni per Bolzano

Questa mattina il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza con cui prevedeva il rinnovo delle misure restrittive per Basilicata, Liguria, Umbria e la Provincia autonoma di Bolzano. Poche ore dopo, però, l’Alto Adige ha dichiarato la fine del lockdown a partire dal 4 dicembre prossimo.

“Lunedì 30 novembre riaprono i negozi, i mercati, come anche i parrucchieri ed estetisti. Riprende la didattica in presenza per la prima media”, ha annunciato alla stampa il governatore Arno Kompatscher, sostenendo come da venerdì 4 dicembre apriraranno anche scuole, bar e ristoranti, questi ultimi fino alle ore 18. Un senso di normalità a cui si ha fretta di tornare anche per via dei dati epidemiologici. In Alto Adige la situazione, infatti, sembrerebbe in miglioramento dopo lo screening di massa grazie al quale sono stati trovati 3.400 asintomatici, i qualiadesso sono in isolamento. 

“Il calendario delle riaperture lo abbiamo stilato in giunta ma non firmerò oggi l’ordinanza perchè prima voglio confrontarmi con il ministro Speranza e valutare i dati epidemiologici”, ha detto Kompatscher in videoconferenza. 

Per quanto concerne le vacanze sulla neve, “a Natale non ci sarà una stagione sciistica normale, questo lo sappiamo, adesso resta da capire se gli impianti potranno eventualmente aprire perchè apertura degli impianti non significa iniziare a sciare. Anche in Austria si sta discutendo con gli albergatori cosa potrà accadere a Natale”, ha concluso il governatore.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.