Economia

Renzi attacca Conte: “Non si può tenere il Paese agli arresti domiciliari”

Renzi si riavvicina a Pisapia e pensa al Rosatellum

Matteo Renzi

Il leader di Italia Viva Matteo Renzi boccia le misure del nuovo dpcm, contenente le prime misure che allentano il lockdown in Italia: “Giovedì andrò in Aula e gli dirò tutto quello che penso: non si può continuare a mantenere un paese agli arresti domiciliari. È un grave problema, ma non possiamo pensare in nome del coronavirus, che oggi non è più forte come un mese fa, di continuare ad avere la situazione che abbiamo mentre gli altri paesi ci mangiano quote di mercato. A me questa cosa fa uscire di testa”, ha dichiarato ai microfoni di TgCom. “C’e un problema come ha detto la Cei sulle chiese ma ce un problema sui piccoli negozi legato al fatto che se non ripartiamo la nostra economia in autunno sara’ un’economia devastata”

Sono molte le cose che non hanno convinto l’ex Presidente del Consiglio, come il fatto che, durante la conferenza stampa, “ha parlato di tutto ieri ma non di come fare il test sierologico” e dell’implementazione dell’app di contact tracing “Immuni”. Inoltre, il segretario di Iv afferma di non capire il senso della possibilità di fare visita ai parenti: “Chi è lo Stato per decidere se andare a trovare un cugino e non la fidanzata? Queste norme sono incomprensibili”.

Renzi è stato molto duro anche sul tema della riapertura delle scuole: “Io l’ho detto anche un mese fa, mi prenderanno per pazzo ma sono contrario alle scuole chiuse”. Secondo lui “almeno le terze medie e le quinte superiori, cioè i ragazzi che devono sostenere gli esami, li avrei rimandati a scuola a partire da maggio. Ma visto che hai deciso di non mandarli a scuola, almeno utilizza questi mesi per fare i lavori nelle scuole”.

Per Renzi è inconcepibile il fatto che gli altri paesi abbiano iniziato le riaperture prima di noi: “Evitiamo di fare polemiche ma anche io sono molto molto perplesso.  È un mese che chiedo di riaprire. La Spagna riapre, la Germania riapre i negozi, in Francia riaprono le scuole, noi abbiamo avuto il lockdown più duro di tutti. C’è qualcosa che non va”.

L’unico punto di contatto con le scelte di Conte riguarda il Mes: “Mi fa piacere che Conte abbia cambiato posizione. Il Mes sono 37 mld dati ad ottime condizioni, migliori di qualsiasi altro prestito. Secondo voi gli diciamo di no? Sarebbe assurdo”. 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.