Politica locale

Corona Virus, chiuse tutte le scuole

Coronavirus, tutti collaborativi tranne Salvini
Coronavirus

Il 27 febbraio l’Abruzzo ha confermato che un uomo di 50 anni della Brianza, in Lombardia, è risultato positivo ed è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Giuseppe Manzini di Teramo. Lui e la sua famiglia alloggiavano nella propria casa per le vacanze a Roseto degli Abruzzi.

Ancora il 1 marzo vengono confermati un caso di contagio nel foggiano, riguardante una 74enne proveniente dalla zona del focolaio lombardo, e di un militare 29enne, in ritiro a Bari, con sintomi influenzali successivamente confermati tramite tampone e posto in isolamento presso il Policlinico della città.

Al 27 febbraio, ci sono stati 403 casi confermati e 37 guarigioni in Lombardia.

Al 4 marzo i casi confermati sono saliti a 3.089, i decessi a 107 e i pazienti guariti a 276. L’epidemia si mantiene in fase di crescita e il governo parla di creare una nuova zona rossa nella provincia di Bergamo visto l’elevato numero di contagi in questa zona.

Al 27 febbraio ci sono stati 111 casi confermati in Veneto, con 42 casi nel comune di Vo’, inclusi i due decessi.

Il 28 febbraio il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha annunciato che, dopo i primi due casi, ha ordinato a tutti i residenti a Vò di essere sottoposti a test. Su 6,800 tamponi, solo l’1,7% sono stati confermati positivi. Questo studio epidemiologico viene usato dall’Università di Padova per studiare l’epidemia. Al 28 febbraio ci sono 151 casi confermati in Veneto, con 70 casi nel comune di Vò, incluse due morti.

Alla data del 3 marzo 2020, registrano come confermato almeno un caso di infezione tutte le regioni italiane.

Il 28 febbraio il Ministero della Salute annuncia linee guida per il conteggio dei casi: sono date nuove indicazioni sulla definizione di “caso confermato”, “caso sospetto”, “caso probabile”. Non vengono più riportati i casi asintomatici (tamponi risultati positivi da persone che non presentavano sintomi), che risultavano dal 40 al 50% di tutti i casi segnalati. Queste persone dovranno seguire l’isolamento domiciliare e verranno seguite con nuovi test fino a quando non risultino negative.

Il 1º marzo un nuovo decreto del presidente del Consiglio recepisce e proroga alcune delle misure precedenti e ne introduce ulteriori, per garantire uniformità su tutto il territorio nazionale. Con l’entrata in vigore di questo decreto cessa la vigenza di tutti quelli precedenti, e distingue le misure sulla base di aree geografiche:

  • Misure applicabili negli 11 comuni della “zona rossa” (Bertonico; Casalpusterlengo; Castelgerundo; Castiglione d’Adda; Codogno; Fombio; Maleo; San Fiorano; Somaglia; Terranova dei Passerini; Vo’)
  • Misure applicabili nelle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, e nelle province di Pesaro-Urbino e di Savona
  • Misure applicabili nelle province di Bergamo, Lodi, Piacenza e Cremona
  • Misure applicabili nella regione Lombardia e nella provincia di Piacenza
  • Misure applicabili sull’intero territorio nazionale

Il 4 marzo 2020 con un ulteriore decreto presidenziale il governo annuncia misure valide sull’intero territorio nazionale: la chiusura di tutte le scuole di ogni grado e università fino al 15 marzo seguente, la chiusura delle porte di tutti gli stadi a livello nazionale fino al 3 aprile ed indicazioni riguardanti l’accesso di parenti e visitatori alle strutture sanitarie, e per gli istituti penitenziari e penali per minori.

La nave da soccorso Ocean Viking gestita da Medici senza frontiere e SOS Mediteranee, che trasportava quasi 300 passeggeri, è stata messa in quarantena per 14 giorni a Pozzallo, in Sicilia, mentre il 25 febbraio, a seguito delle segnalazioni, le scuole di Palermo e delle Marche vengono chiuse rispettivamente sino al 3 e al 4 marzo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.