Guerra

Al Baghdadi, l’annuncio di Trump: “Ucciso dalle truppe Usa anche il suo braccio destro”

Al Baghdadi, l'annuncio di Trump: "Ucciso dalle truppe Usa anche il suo braccio destro"

Al Baghdadi, l’annuncio di Trump: “Ucciso dalle truppe Usa anche il suo braccio destro”

Anche il successore di Al Baghdadi sarebbe morto. Lo ha annunciato in un tweet Il presidente Usa, Donald Trump: “confermato che il sostituto numero uno di Abu Bakr Al Baghdadi è stato anch’egli ucciso dalle truppe americane”. “Molto probabilmente avrebbe preso il posto di comando. Ora anche lui è morto”, aggiunge il tycoon, senza però identificare l’uomo ucciso, né le circostanze della sua morte.

Domenica, dopo l’annuncio della morte di Al Baghdadi, un alto funzionario delle Forze democratiche siriane (Fds), la milizia curda alleata degli Usa, aveva rivelato che in un secondo raid (congiunto), nel villaggio di Ain al-Baydah vicino a Jarablus, è stato ucciso anche Abu Hassan al-Muhajir, considerato il braccio destro di Baghdadi e portavoce dell’Isis.

All’indomani dell’annuncio della morte di Al Baghdadi, il settimanale americano Newsweek, lo stesso che per primo ha diffuso la notizia della morte del califfo, ha indicato in Abdullah Qardash il successore del capo dell’Isis. Di Qardash, il cui nome a volte viene traslitterato come Karshesh, si sa che ha un passato nel disciolto esercito iracheno di Saddam Hussein. Qardash, anche noto come Hajji Abdullah al-Afari, ad agosto era stato indicato da Al Baghdadi per guidare la sezione ‘Affari Musulmani’ del gruppo jihadista.

Il mistero della sepoltura, un  cane eroe e un paio di mutande. Nuovi (e per certi versi scabrosi)  dettagli continuano a emergere sul raid dei commando della Delta  Force in cui è morto il Califfo nero Abu Bakr al-Baghdadi. A  cominciare dal modo in cui è stato identificato il terrorista con la  passione per il calcio, che si è fatto esplodere una volta braccato insieme ai suoi tre figli.

Il racconto di Trump, pieno di dettagli anche sullo stato emotivo del  terrorista, vale la sceneggiatura di un film d’azione, dall’arrivo dall’alto delle forze speciali, armate fino ai denti. Poi la caccia all’uomo nel tunnel della sua ultima fuga e il gesto estremo di al-Baghdadi, che si fa esplodere insieme ai suoi tre figli.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.