Europa

Partiti che si presentano alle europee 2019

Partiti che si presentano alle europee 2019
Partiti che si presentano alle europee 2019

Domenica 26 maggio italiani al voto per le elezioni europee 2019, elezioni che coinvolgeranno 400 milioni di europei si recheranno alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. In Italia urne aperte dalle ore 7 alle ore 23: possono votare tutti i cittadini cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del proprio Comune che avranno compiuto il 18esimo anno di età entro il 26 maggio 2019.

Il sistema elettorale delle elezioni europee prevede un voto proporzionale, quindi alle liste. Non vi sarano così contrapposizioni tra coalizioni, ma un voto ai partiti che vorranno formare una lista comune. Ricordiamo che sarà possibile votare i candidati della propria circoscrizione ed esprimere fino a tre preferenze (ma non tre a persone dello stesso genere, quindi tre uomini o tre donne).E

candidati della Lega per le elezioni europee arrivano prevalentemente da esperienze amministrative. Matteo Salvini è capolista in tutte e cinque le circoscrizioni. A Milano Matteo Salvini ha lanciato la campagna elettorale e il programma per le europee. Con Salvini al tavolo i tedeschi di Alternative für Deutschland ora in EFDD con i 5 stelle, e i ‘sovranisti’ finlandesi e danesi di The Finns Party e Dansk Folkeparti ora nel gruppo ECR. Tutti schieramenti per ora esterni al gruppo dell”Europa delle Nazioni e della Libertà‘, dove stanno insieme Salvini e Marine Le Pen

EA Febbraio il leader del movimento 5 stelle Luigi di Maio aveva presentato anche gli alleati con cui costituire un gruppo al parlamento europeo. Il M5s si presenterà da solo e farà parte del gruppo europeo EFDD, molto provabilmente orfano degli inglesi dellì’Ukip.

Pd + Siamo Europei sarà la lista comune, con un simbolo comune per il Partito Democratico guidato dal neo segretario Nicola Zingaretti e il manifesto/movimento di Carlo Calenda.  I capilista del Pd: al Nord Ovest ci sarà Giuliano Pisapia; al Nord Est, Carlo Calenda; al Centro Simona Bonfé; al Sud l’ex-procuratore Antimafia, Franco Roberti; nelle isole Caterina Chinnici.“. Si presenteranno in questa lista anche candidati di Mdp.

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha spiegato di essersi candidato per andare a svegliare l’Europa nel Partito popolare europeo.  Silvio Berlusconi sarà capolista dei candidati di Forza Italia per le elezioni europee 2019 nelle circoscrizioni nordovest, nordest e sud. Nel centro Italia il capolista è Antonio Tajani. Molti malumori in seno agli azzurri sono nati dopo l’accordo stretto tra Forza Italia e gli altoatesini del SVP, storici alleati del centrosinistra fino a qualche mese fa. In tema di alleanze ricordiamo che Forza Italia fa parte del Partito Popolare europeo.“

Sovranisti conservatori è la nuova scritta che si aggiunge al tradizionale simbolo di Fratelli d’ItaliaGiorgia Meloni presenterà così il partito di cui è presidente alle prossime elezioni europee. È infatti Meloni a guidare la lista dei candidati di Fdi. In lista anche Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote di Benito Mussolini e Raffaele Fitto, eurodeputato uscente. Candidata fra i Conservatori europei, nella lista Fdi anche Elisabetta Gardini, eurodeputata uscente fino a ieri in quota Forza Italia. Il passaggio di Svp in lista con Fi ha sancito il divorzio con gli azzurri di Berlusconi. Non è l’unica ex Forza Italia: in lista anche Daniela Santanché.“

Per le Elezioni Europee è nata l’alleanza tra +Europa e Italia in Comune, il movimento che fa capo al sindaco di Parma Federico Pizzarotti si presenta così per la prima volta alle urne con la lista +Europa di Benedetto Della Vedova e Emma Bonino.“. Nelle liste sarà presente anche il Partito Socialista Italiano e il Centro Democratico. Perché +Europa non ha aderito al manifesto europeista di Carlo Calenda? Lo spiega Emma Bonino a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital. “I fronti ‘contro’ sono sempre perdenti. La complessità della società italiana non può ridursi a un unico cappello del Pd dove tutti dovrebbero stare. Senza dimenticare che siamo in un proporzionale“.

Verdi in corsa con Possibile, il movimento fondato da Pippo Civati, nella lista Europa Verde un progetto annunciato come “ecologista, europeista, solidale, femminista“. Presentazione affidata alla portavoce dei Verdi Elena Grandi: “La lista Europa Verde vuole essere la casa non solo degli ambientalisti ma di tutti quei cittadini delusi dalle politiche del M5s e del Pd”. Tra i candidati il segretario di Possibile Giuseppe “Pippo” Civati e il presidente dei Verdi Angelo Bonelli.“

Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni va in cartello con Rifondazione comunista nella lista per le elezioni europeeLa Sinistra‘ insieme a Maurizio Acerbo, leader di Rifondazione comunista (Prc), alla parlamentare europea uscente Eleonora Forenza (Gue/Ngl)“. La lista unisce GUE/NGL e sinistra europea, “il simbolo sarà il nostro strumento per veicolare le idee- prosegue Fratoianni- questa sara’ l’unica lista di sinistra, non e’ vero che ce ne sono tante. Con +Europa convergiamo sui diritti civili ma non su quelli sociali e sulle tematiche dell’ambiente. Anche coi Verdi, con cui spesso abbiamo votato in modo comune, ci sono piccole differenze. Ma non parliamo di frammentazione”.

Anche CasaPound sarà presente alle elezioni europee di fine maggio. Il patto sancito con l’Alleanza Europea Movimenti Nazionali, guidata dall’ungherese Bela Kovacs, ha permesso di poter evitare la raccolta firme. Per i candidati in lista, a guidare CasaPound che si presenta in alleanza con Destre Unite, sarà sempre il leader Simone Di Stefano.

“Matteo Salvini riprende tutti i punti che erano già dieci anni fa nel programma di Forza Nuova. Non ha inventato nessuna tesi, così come non lo abbiamo fatto noi… “. Lo ha dichiarato Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, annunciando che Fn si presenterà alle prossime elezioni europee. “Sono a Bruxelles – ha dichiarato – per concludere i patti tecnico burocratici che ci consentiranno di presentare delle liste alle prossime europee. Sono presidente della coalizione Apf, Alliance for Peace and Freedom, – ha spiegato – e questo permetterà a Forza Nuova di esserci senza raccogliere firme”.

E’ stata ufficialmente presentata la lista del Popolo della Famiglia – Alternativa Popolare per la circoscrizione dell’Italia insulare che correrà per le Elezioni Europee, che oggi è stata ufficialmente ammessa alla competizione elettorale. Il Coordinatore Nazionale, Vicepresidente del Popolo della famiglia e capolista per la circoscrizione dell’Italia insulare Nicola di Matteo, dichiara: “Questa è la formazione che metteremo in campo se gli elettori ci daranno il mandato per portare le istanze della Sicilia e della Sardegna in Europa, uomini e donne che si mettono in gioco per puro spirito di servizio, perché credono fermamente che sia possibile portare la famiglia in Europa come elemento propulsore di una rinascita economica, sociale e umana del continente europeo. La lista PDF – AP in seno al PPE è una proposta politica di tipo popolare fortemente alternativa rispetto alla vecchia politica.”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.