Lavoro

Maurizio Landini è il nuovo segretario della Cgil

Maurizio Landini è il nuovo segretario della Cgil
Maurizio Landini

Con una maggioranza “bulgara” Maurizio Landini è stato eletto segretario generale della Cgil. Ha infatti ricevuto 267 voti a favore pari al 92,7% dell’assemblea. Al suo fianco per quella che sarà una delle più difficili stagioni sindacali l’ex tuta blu e segretario della Fiom, ha scelto Vincenzo Colla e Gianna Fracassi, che lo accompagneranno come vicesegretari. Dopo un discorso durato 40 minuti Landini è sceso in platea e ha abbracciato il leader uscente Susanna Camusso, alla guida del sindacato da otto anni. Si è girato verso di lei e dopo un rapido abbraccio le ha detto: “La ringrazio per la sua capacità di ascolto e autonomia”. Esce vincente Landini dopo una corsa a due per la leadership, che, fino all’ultimo, ha rischiato di spaccare la confederazione di Corso d’Italia.

Nel suo discorso di presentazione all’assemblea Landini ha tracciato i caposaldi della sua segreteria confermando che per affrontare le prossime sfide servirà un sindacato unito e forte. Primo obiettivo della Cgil targata Landini  sarà il contrasto alle scelte del governo in materia di economia, lavoro, fisco. Nel suo intervento Landini ha infatti ribadito che la lotta per i diritti della classe lavoratrice ha bisogno di un’organizzazione unita e ha ricordato che fare sindacato vuol dire non lasciare indietro nessuno. Per questo ha sottolineato la necessità di un’organizzazione “unita e forte di democrazia e di partecipazione”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.