Governo

Il colosso Salini-Impregilo costruirà il nuovo ponte di Genova. Per i 5Stelle “non è il top, ci sono delle ombre”

Il colosso Salini-Impregilo costruirà il nuovo ponte di Genova. Per i 5Stelle "non è il top, ci sono delle ombre"

Il colosso Salini-Impregilo costruirà il nuovo ponte di Genova. Per i 5Stelle “non è il top, ci sono delle ombre”

E’ mattino presto quando sugli smartphone di alcuni deputati M5s iniziano a rimbalzare messaggi di questo tenore: “Ma come? Proprio Impregilo?”. I lavori per la realizzazione del nuovo ponte sul Polcevera a Genova sono stati affidati alla cordata Fincantieri-Salini-Italferr. Decisione che fa discutere i 5Stelle. Salini-Impregilo, l’azienda che opera nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria, “non è esattamente il top”, confessa un parlamentare che ha seguito tutta la vicenda: “Ha i suoi trascorsi, ci sono delle ombre”. Ma i grillini se ne guardano bene dal prendersi la responsabilità della decisione. Anzi. “Lo ha deciso il commissario per la ricostruzione Marco Bucci e quello per l’emergenza Giovanni Toti. Il compito è loro”. In sostanza saranno loro a metterci la faccia se entro Natale 2019, come annunciato, i genovesi non avranno di nuovo il loro ponte dopo il crollo del 14 agosto.

Per gli M5s il terreno è scivoloso ed è meglio evitarlo scaricando la colpa sul commissario poiché, come prevede il decreto, le decisioni spettano a lui. Tuttavia il colosso delle costruzioni così discusso imbarazza i parlamentari grillini che di nuovo hanno subito una decisione che arriva dall’area leghista. I trascorsi a cui fanno riferimento riguardano, per citare l’ultimo caso, la chiusura delle indagini sulle tangenti per il Terzo Valico, la linea ferroviaria ad alta velocità che collegherà Milano proprio con il capoluogo ligure. Tra le 36 le persone che hanno ricevuto l’avviso di garanzia da parte dei magistrati genovesi, c’è anche Pietro Salini (Ad di Salini – Impregilo Spa). Quella del Terzo Valico, tra l’altro, è una ferita ancora aperta per i 5Stelle storicamente contrari e adesso invece è stato ufficializzato che l’opera andrà avanti.

Il nuovo viadotto costerà 202 milioni al netto dell’Iva. La cordata si costituirà in un’unica struttura che si chiamerà “Per Genova”. In conferenza stampa accanto al commissario Bucci c’erano anche i rappresentanti delle aziende. “Siamo a Genova – dice Salini – per spirito di servizio e con Fincantieri ci sentiamo attrezzati per aiutare la città e le sue persone. Tanti nostri operai che lavorano al Terzo Valico sono liguri e noi vogliamo essere loro vicini dopo la tragedia che ha colpito questa città”.

Salini-Impregilo “possono aver avuto traversie in passato, come tutte le grandi imprese – spiega un altro parlamentare che si occupa di trasporti – ma non avevamo molta scelta. Con il commissario lavorerà l’Anac, l’autorità anti corruzione”. Luigi Di Maio si dice soddisfatto: “Autostrade non ricostruirà il ponte di Genova, lo farà Fincantieri. Avevamo promesso alle famiglie delle vittime che Autostrade non avrebbe posato neppure una pietra e così è. Buon lavoro al commissario Bucci e a Salini – Fincantieri: sarà un anno impegnativo e il governo sarà a loro disposizione”. A loro disposizione ma, il vicepremier chiarisce appunto, che il governo non prenderà parte.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.