Lgbt

Papa Francesco: “Un figlio gay va sempre accolto. Ma se l’omosessualità si manifesta da bambino ci sono tante cose da fare con la psichiatria”

L'ipocrisia di Papa Francesco

Papa Francesco

Se un figlio rivela la sua omosessualità ai genitori, questi devono “pregare, non condannare, dialogare, capire, fare spazio perché si esprimi” perché altrimenti viene meno “la maternità e la paternità”. Lo ha detto il Papa nella conferenza stampa sul volo di ritorno da Dublino. “Mai dirò che il silenzio è un rimedio. Tu sei mio figlio, sei mia figlia, come io sono tuo padre, tua madre. Parliamo. Quel figlio ha diritto ad una famiglia e non ad essere cacciato via”. E ha aggiunto: “In quale età si manifesta questa inquietudine [dell’omosessualità] del figlio? Una cosa è quando si manifesta da bambino che ci sono tante cose da fare con la psichiatria, per vedere come sono le cose. Un’altra cosa è quando si manifesta dopo 20 anni o cose del genere”.

No, carissimo arcivescovo di Roma, l’omosessualità non è un malessere; tanto meno una malattia. Non c’è nulla che i genitori possono fare, se non capire e accettare. Certamente non pregare o tollerare. L’omosessualità non è un morbo che si prende a un certo punto della propria vita; è un modo di essere innato. Con questo suo discorso spinge le famiglie credenti a considerare la presenza di un figlio omosessuale in casa un problema e non una cosa naturale. Il ricorso alla psichiatria crea solo infelicità in famiglia e inutili complessi nei ragazzi omosessuali credenti o che semplicemente tengono molto alla propria famiglia. Inoltre, mi lasci aggiungere altre due parole. Effettivamente una malattia c’è nel discorso che lei ha fatto; ma non è l’omosessualità; ma l’omofobia. L’omofobia di chi fa questi discorsi (anche le è malato); di chi crede di poter disporre delle vite degli altri, magari non avendone una propria; di chi vuole insegnare ai genitori come crescere ai figli (non avendone mai avuti e avendo inoltre coperto chi li stuprava). Si vergogni. Lei è un essere immondo!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.