Cucina

Pan di Spagna

Pan di Spagna

Pan di Spagna

Il Pan di Spagna è una delle preparazioni di base della pasticceria italiana che tutti coloro che amano cucinare hanno preparato almeno una volta per dar vita ad una meravigliosa torta di compleanno o un dolce a base di questa morbida preparazione. Una ricetta semplice, ma spesso le cose più semplici in cucina richiedono molte accortezze per un risultato perfetto! La sofficità del Pan di Spagna, il risultato alto e alveolato è dovuto all’uso di una farina debole come la 00, così che l’impasto non risulti elastico, e di una parte di fecola che assorbendo l’umidità permetterà di ottenere un dolce ancora più soffice. Inoltre il Pan di Spagna è una ricetta che non richiede l’utilizzo del lievito, infatti le uova dovranno essere montate correttamente per incorporare e sviluppare delle bollicine d’aria che permetteranno di non farlo sgonfiare durante la cottura.

Ingredienti: uova, vaniglia, zucchero, farina

Per preparare il Pan di Spagna rompete le uova nella ciotola di una planetaria; prendete poi il baccello di vaniglia , incidetelo a metà e con la lama di un coltellino liscio prelevate i semini interni (oppure potete anche regolarvi con delle essenze alla vaniglia). Aggiungeteli alle uova e azionate quindi la planetaria a velocità media. Lavorate il composto per circa 15-20 minuti in totale, aggiungendo lo zucchero poco per volta in modo da favorirne l’assorbimento. Nel frattempo imburrate e infarinate accuratamente lo stampo da 24 cm (7) e non appena il composto di uova e zucchero sarà diventato chiaro, gonfio e spumoso spegnete la macchina. In alternativa alla planetaria potete utilizzare uno sbattitore elettrico. Per capire se l’impasto è pronto in gergo si dice che “scrive”; ovvero lasciandone scivolare una parte sul composto montato non dovrà unirsi al resto ma creare un filo ben distinguibile. A questo punto ponete un setaccio a magli fine sulla ciotola della planetaria e versate sia la farina che la fecola. Setacciate le polveri e amalgamate il tutto con una frusta a mano o con una spatola facendo dei movimenti dal basso verso l’alto. Fate questo passaggio con molta delicatezza in modo da non smontare il composto. Non appena le polveri saranno completamente amalgamate, versate il tutto nello stampo e utilizzate una spatola per livellare la superficie. In questo passaggio è fondamentale non sbattere lo stampo sul piano per livellarlo, altrimenti la massa si smonterà. Cuocete il Pan di Spagna in forno statico preriscaldato a 160° nel ripiano più basso per circa 50 minuti. Evitate di aprire il forno durante questo tempo e prima di sfornare il dolce verificate la cottura facendo sempre la prova dello stecchino, dato che ogni forno cuoce diversamente. Infatti infilando lo stecchino al centro della torta questo dovrà risultare completamente asciutto. Una volta cotto sfornate il Pan di Spagna. Fatelo intiepidire nella tortiera prima di sformarlo (16-17) e lasciatelo raffreddare completamente su una gratella prima di servirlo o farcirlo! Il Pan di Spagna rimarrà morbido per circa 2 giorni. Per conservarlo, una volta freddo, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo a temperatura ambiente. In alternativa potete congelarlo sempre avvolto nella pellicola per 1 mese al massimo.

Categorie:Cucina

Con tag:,,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.