Parlamento

La Vigilanza Rai boccia la nomina di Foa a presidente.

Inizia la spartizione gialloverde. Si parte con la Rai

Marcello Foa e Fabrizio Salini

E’ caos totale sulla Rai. La bocciatura di Marcello Foa da parte della Vigilanza manda in fibrillazione Fi, mette a rischio quel che resta dei rapporti tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini e rischia di aprire un altro fronte anche dentro la maggioranza, visto che il leader della Lega annuncia di voler andare avanti sul nome bocciato oggi mentre Luigi Di Maio avverte che «il Governo non può ignorare il voto della Vigilanza» e che senza un’intesa con Fi su Foa «le forze politiche che siedono in Vigilanza devono trovare una alternativa». Una presa di posizione che sembra stoppare anche l’ipotesi di andare avanti per qualche tempo con Foa bocciato dalla Vigilanza ma presidente del Cda Rai in quanto «consigliere anziano», ovvero la soluzione che avrebbero in mente i leghisti.

La visita di Salvini a Berlusconi al San Raffaele, questa mattina, non è servita a far cambiare idea a Fi all’ultimo momento, gli uomini di Fi in Vigilanza non hanno partecipato al voto come quelli del Pd e di Leu e alla maggioranza è mancato anche un voto che in teoria avrebbe dovuto esserci, visto che uno dei 23 presenti in commissione si è astenuto.

Eppure, secondo i rumors in Parlamento, il colloquio tra Salvini e Berlusconi non era andato malissimo, stando ad alcune ricostruzioni. Tesi rilanciata da Di Maio parlando in commissione Lavoro al Senato: «Se la forza politica con cui abbiamo sottoscritto il contratto di governo (la Lega, ndr) mi dice che il leader di un’altra forza politica (Berlusconi, ndr) e’ d’accordo su quel nome e i parlamentari di quella commissione esprimono un voto discordante dalla volontà del leader, credo che abbiamo un’attenuante». Tradotto: secondo Di Maio, Salvini avrebbe riferito di un ok di Berlusconi su Foa poi smentito dagli uomini di Fi in commissione di Vigilanza.

E il leader della Lega, pur non avendo potuto evitare la bocciatura di Foa, era convinto di avere ottenuto almeno una disponibilità di Berlusconi a trovare un’intesa nelle prossime ore. Non a caso, all’ora di pranzo, Salvini aveva ribadito che il nome per la presidenza Rai restava lo stesso, arrivando a sbilanciarsi: «Conto che abbia il sostegno di tutto il centrodestra».

In effetti le posizioni dentro Fi sembrano diverse. C’è spinge per mantenere un dialogo con la Lega, come Niccolò Ghedini o Giovanni Toti. Ma c’è la linea di Antonio Tajani e Gianni Letta, al contrario, che chiedono di non sottostare al gioco di Salvini, nella convinzione che il leader della Lega abbia ormai deciso di allearsi stabilmente con M5s e di prosciugare, poco a poco, Fi.

Ma dal partito di Berlusconi non arrivano i segnali sperati, tanto che Salvini interviene di nuovo sul tema, stavolta attraverso una nota e con toni meno diplomatici. «La Lega prende atto che Forza Italia ha scelto il Pd per provare a fermare il cambiamento, per la Rai, per il taglio dei vitalizi e per altro ancora. Dispiaciuti, continuiamo sulla via del cambiamento, sicuri che gli italiani e gli elettori del centrodestra (come dimostrano tutti i sondaggi) abbiano le idee chiare».

E, appunto, l’uscita di Di Maio che parla già di «altre soluzioni» senza un’intesa con Fi, è un’altra crepa nella maggioranza di governo. L’idea del leader leghista era di tenere ferma la posizione su Foa, anche a costo di andare allo scontro con il Pd che già minaccia ricorsi e richieste di colloqui al Quirinale. L’espediente era quello di andare avanti per un po’ con Foa presidente in quanto consigliere anziano, nonostante la bocciatura della Vigilanza. Di Maio, di fatto, sembra avere detto no anche a questa ipotesi. La partita sulla Rai, insomma, rischia di avere conseguenze che non riguardano solo la plancia di comando di viale Mazzini.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.