Musica

Irene Grandi pronuncia il “sì” e dedica l'”Hallelujah” di Cohen al suo sposo

Irene Grandi e Lorenzo Doni

Irene Grandi ha pronunciato il “sì” per la seconda volta. La cantante, dopo il fallimento del matrimonio con Alessandro Carotti, il 2 luglio ha sposato Lorenzo Doni, avvocato fiorentino e istruttore di golf, nella chiesetta di San Pietro a Narbolia, Oristano. Per l’occasione, ha intonato l'”Hallelujah” di Leonard Cohen di fronte ad amici e parenti riuniti. Dopo la cerimonia religiosa, celebrata da un frate cappuccino amico degli sposi, arrivato apposta da Firenze, la festa è proseguita in un locale della costa del Sinis.

Irene Grandi ha detto «sì». La cantante fiorentina si è sposata in segreto, lontano da riflettori, telecamere e persino dai social. L’unica foto delle nozze (sotto) la vede in un abito grigio perla, mano nella mano al suo Lorenzo Doni, avvocato, anche lui toscano, e appassionato di golf. I due si sono sposati – al tramonto del 2 luglio – in Sardegna, nella chiesetta di San Pietro a Narbolia, in provincia di Oristano, meta delle loro vacanze insieme. E il momento più emozionante è stato uno, quando lei – alle 19 in punto – ha intonato sull’altare l’Hallelujah nella versione di Leonard Cohen. La voce rotta, il silenzio degli invitati. Dopo il rito, la festa in un locale di Mari Ermi, davanti al mare.

Per la cantante, che è sempre stata riservata sulle questioni di cuore, si tratta del secondo matrimonio. Il primo, con Alessandro Carotti, l’aveva celebrato nel 2003 a Las Vegas. Da quasi 20 anni, la 48enne ha trovato pace in una cascina fuori Firenze: «Da quando vivo in campagna», aveva raccontato, «non ho più l’ormone a mille. Prima dovevo uscire, fare, incontrare. Ora mi sento saggia, appagata». Poi nel 2015, nel tornare sul palco – per lei sempre importante – di Sanremo ci aveva spiegato che «il successo non va confuso con la felicità. Lei non sta nelle montagne russe di entusiasmi e passioni. Sta nell’essere leali con sé e il mondo».

Dell’amore con Lorenzo non ha mai postato nemmeno uno scatto. Meglio preservarlo, fino al «per sempre». Auguri!

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.