Personale

Contro ogni populismo, per gli Stati Uniti d’Europa

Snorki sarai tu!

Snorki sarai tu!

Questo blog, aperto da più di tredici anni, ha passato svariate fasi della propria esistenza. Da poco è stato rinnovato il logo, per esempio. Mentre la denominazione attuale esiste da quando sono approdato su questa piattaforma. Il sottotitolo, invece è quello che resiste da più tempo. Non viene cambiato perchè quello precedente non è più attuale come significato; ma perchè si è fatta urgente in me una lotta e una ribellione al nuovo status quo italiano: il populismo. Sono contro gli egoismi personali e sopratutto sogno quegli Stati Uniti d’Europa che ancora stentano ad arrivare, anche solo nell’immaginario collettivo. Un’Unione Europea vista come casa comune e non come luogo per rivendicare i propri egoismi naqzionali.

Qui sotto una breve cronistoria di tutti i cambi di sottotitolo da quando esiste quando esiste questo blog.

Era il 29 gennaio 2005 quando (otto giorni dopo la creazione del blog) mi presentavo ufficialmente e dichiaravo nome, sottotitolo e sopratutto modus vivendi dello stesso. Il primo sottotitolo era “L’informazione a 360°“. Il primo cambio avvenne il 13 agosto 2006 quando capì che non mi interessava trattare tutto quello che passava in circolazione; ma solo i temi di cui ero attratto.  Il mio blog non è mai stato una testata giornalistica; ma nei primi tempi c’era la moda di commentare nei vari blog tutte le notizie che si sentivano nei canali ufficiali. Non c’erano ancora i social network ed era appena sparita la moda delle chat. Era il tempo dei blog personali. Cambiai per la prima volta il sottotitolo di questo blog. Per me era, quindi, venuto il tempo di affermare che il mio blog parlava solo di quello che piaceva a me. Un modo per non rispondere alle solite domande. Ecco farsi avanti “Il mondo visto filtrato dai miei neuroni”. Dopo quasi sei anni e mezzo (11 maggio 2012) il cambio successivo.  Stanco di persone che ne addittano altre perchè non sono uguali a loro e si sentono forti solo perchè si sentono in maggioranza (come se poi questo denoti la bontà e la giustezza del loro pensiero) e poi quando nessuno li vede fanno proprio le cose che criticano. La morale di queste pwersone è che si può fare tutto quello che si vuole; l’importante è non farsi scoprire; ma allo stesso tempo si deve arrogarsi il diritto di giudicare altre persone. In pratica “L’Italia è un paese di furbetti che si vantano di fregare il vicino o lo Stato”. Non durò molto, perchè anche se il concetto rendeva l’idea; il sottotitolo del blog era troppo lungo e non mi è mai davvero entrato nel cuore. Ci voleva una riformulazione più concisa dello stesso concetto. Ecco che dieci mesi dopo (il 13 marzo 2013) il sottotitolo divenne “L’Italia non è un paese per onesti!”. Sono passati di più di cinque anni da quel momento e quel virus che prima mi portava a definire certi individui dei furbetti si è trasformato nel mostro del populismo. Ed eccoci con l’attuale “Contro ogni populismo, per gli Stati Uniti d’Europa” che vuole segnalare sia la causa dei nostri mali; sia il possibile antitodo. E lo faccio proprio in concomitanza con l’inizio di un governo che distruggerà il buon lavoro fatto dai precedenti, la ripresa economica e le riforme sociali. Nel mio piccolo e con le mie forze mi opporrò sempre.

 

Categorie:Personale

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.