Europa

Il Fn cambia nome. Jean-Marie Le Pen è fuori dal partito

Il Fn si trasforma. Jean-Marie Le Pen è fuori dal partito

Marine Le Pen

Il Front National ha messo definitivamente fuori dal partito il fondatore Jean-Marie Le Pen. La decisione, votata nel corso del congresso a Lille dal 79,9% degli iscritti che ha approvato il nuovo statuto che cancella la carica di presidente onorario, è il culmine di una campagna della figlia Marine, 49 anni, l’attuale leader, per ripulire l’immagine del partito da quando, nel 2011, successe al padre e fondatore del FN, Jean-Marie. L’anziano Le Pen era stato espulso dal partito nel 2015 per i suoi ripetuti commenti che minimizzavano l’Olocausto, ma il tribunale aveva stabilito il mantenimento della carica di presidente onorario, in teoria autorizzandolo a partecipare alle riunioni degli organi direttivi del partito.

Il voto è stato annunciato dal vicepresidente del partito Jean-Francois Jalkh all’inizio della seconda giornata di un congresso che secondo Marine Le Pen intende rilanciare il partito e che, nel suo discorso programmatico. Il nuovo nome del Front National deve essere Rassemblement National (Unione Nazionale): lo ha proposto al Congresso del partito a Lille la presidente Marine Le Pen. La proposta sarà ora sottoposta al voto dei militanti, che esprimeranno per posta.

Marine Le Pen è stata rieletta oggi a Lille, dal Congresso del Front National, presidente del partito, con il 100% dei suffragi. Era l’unica candidata alla rielezione.

Ma il nuovo nome è già un pasticcio a poche ore dall’annuncio. La stessa denominazione era già stata utilizzata fra il 1986 e il 1988 come appellativo del gruppo parlamentare del Front all’Assemblea nazionale. Ma non solo: il “Rassemblement national populaire” era il partito del collaborazionista Marcel Deat durante la Seconda guerra mondiale. Inoltre, “Rassemblement national” è un nome già depositato all’Istituto nazionale della proprietà industriale (INPI) dal dicembre 2013 da parte di Frederick Bigrat, segretario generale del movimento sovranista Rassemblement pour la France. Il consigliere della Le Pen, Phlippe Olivier, ha spiegato al settimanale L’Obs che il Front ha acquistato regolarmente la denominazione “Rassemblement National”. Protesta, infine, in questo inizio caotico per il neonato RN, Igon Kurek, collaboratore dell’ex ministro Charles Pasqua, presidente del “Rassemblement pour la France”: “RN esiste già – fa sapere – sono molto stupito dal dilettantismo di Marine Le Pen e delFN… il RN esiste e si presenterà alle elezioni amministrative nel 2020”. Il Front National ha replicato di voler portare in tribunale chiunque utilizzi il marchio Rassemblement National per “uso fraudolento” del nome, regolarmente acquisito. 

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.