Altri partiti

Le coliazioni e i partiti che si presentano alle elezioni 2018

Le coliazioni e i partiti che si presentano alle elezioni 2018

elezioni 2018

Elezioni politiche 2018, si voterà domenica 4 marzo, dalle 07:00 alle 23:00. Dalle 23 di domenica 4 marzo i dati dell’affluenza, gli exit poll e le proiezioni fino a conoscere chi ha vinto le elezioni politiche 2018. In Lombardia e nel Lazio dove nella stessa data si terranno anche le elezioni regionali lo scrutinio delle schede delle elezioni regionali si terrà a partire dalle 14:00 di lunedì 5 marzo.

Alle elezioni politiche 2018 di domenica 4 marzo 2018 si voterà con la nuova legge elettorale, il Rosatellum, e secondo la ripartizione nei nuovi collegi elettorali. L’indicazione del capo della coalizione non è prevista mentre ogni partito deve dichiarare il capo politico della lista. Lo sbarramento per entrare in Parlamento è del 3% per le liste mentre le coalizioni per ottenere seggi devono superare il 10%, con l’obbligo di avere al proprio interno almeno un partito in grado di conquistare il 3% dei voti.

L’attribuzione dei restanti seggi assegnati alle circoscrizioni del territorio nazionale (386 e 193, rispettivamente per la Camera e per il Senato) avviene in collegi plurinominali, con metodo proporzionale tra le liste e le coalizioni di liste che abbiano superato le soglie di sbarramento. Sono proclamati eletti i candidati della lista del collegio plurinominale secondo l’ordine di presentazione, nel limite dei seggi cui la lista abbia diritto.“

La scheda è la medesima, per la Camera e per il Senato. L’elettore dispone di una scheda per la Camera e una scheda per il Senato. Ogni scheda reca il nome del candidato nel collegio uninominale e il contrassegno (simbolo) di ciascuna lista o coalizione di liste ad esso collegate. I contrassegni delle liste riportano a fianco i cosiddetti “listini proporzionali” con i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto è espresso tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto così espresso vale ai fini dell’elezione del candidato nel collegio uninominale ed a favore della lista nel collegio plurinominale. Per approfondire qui le istruzioni per il voto. “

Movimento 5 stelle

Centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia)

Centrosinistra (Pd, Più Europa, Civica Popolare e Insieme)

Liberi e Uguali

10 volte meglio (Alternativa libera)

Pri – Ala

Potere al Popolo (Prc-Pci)

Casapound

Italia agli Italiani (Forza Nuova – Fiamma Tricolore)

Destre Unite (Forconi)

Grande Nord (Marco Reguzzoni)

Partito Comunista

Per una sinistra rivoluzionaria

Il Popolo della Famiglia

Lista del Popolo per la Costituzione (Antonio Ingroia)

Blocco Nazionale per la libertà

Rinascimento – Moderati in Rivoluzione

Popolo Partite Iva

Libertà di cura – Diario Medico

Democrazia Cristiana

Partito Valore Umano

Stato Moderno Solidale

Movimento Italia nel cuore

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.