Cronaca

Sparatoria a Macerata: la notizia sui media internazionali, da Bbc a Cnn

Sparatoria a Macerata: la notizia sui media internazionali, da Bbc a Cnn

Sparatoria a Macerata: la notizia sui media internazionali, da Bbc a Cnn

La notizia della sparatoria a Macerata ha fatto il giro del mondo, conquistando le prime pagine dei giornali di Regno Unito, Spagna e Germania, Francia e Stati Uniti. “Il folle che ha sparato su cittadini inermi e contro la sede del Pd a Macerata è un esponente della Lega candidato alle comunali 2017. Chi come Matteo Salvini e Massimo Fedriga fa l’occhiolino agli estremisti prenda immediatamente le distanze”. Lo ha scritto su twitter Debora Serracchiani del Partito Democratico denunciando colpi partiti dalla pistola di Luca Traini, il folle che ha sparato contro migranti a Macerata, sono stati indirizzati anche alla sede del Pd locale.

“Stranieri colpiti in attacco da un’auto in Italia”, recita il titolo di apertura della Bbc. Sempre nel Regno Unito, notizia in apertura anche sul quotidiano Independent e in homepage sul Daily Mail: “Spara dall’auto su pedoni in Italia prendendo di mira persone nere”, si legge nel titolo dell’Independent; e poi il sottotitolo prosegue “Fino a 7 feriti quando una persona apre il fuoco su migranti africani a Macerata”. Il Daily Mail scrive come segue: ‘Quattro migranti africani feriti da uomo armato che apre il fuoco in sparatoria da un’auto in Italia’. E il Guardian riporta in alto sul suo sito: ‘Italia/Conducente apre il fuoco su migranti africani nella città di Macerata’. Oltreoceano, negli Stati Uniti la notizia compare molto in alto sul sito della Cnn: ‘Uomo arrestato dopo avere sparato contro stranieri in Italia’, si legge. Storia in risalto anche su Cbs News: ‘Uomo armato da solo prende di mira stranieri in sparatoria dall’auto in Italia’. E in homepage sul Los Angeles Times: ‘Spara da un’auto su stranieri ferendo sei persone in centro Italia’, si legge. Il Washington Post, invece, riserva alla sparatoria uno spazio all’interno della sezione ‘Mondo’, in cui si legge: ‘Uomo armato apre il fuoco su stranieri in città italiana; 6 feriti’. Tornando in Europa, in Spagna viene dedicato uno spazio in tutte le homepage dei principali giornali online. Il catalano La Vanguardia scrive: ‘Quattro feriti in sparatoria fascista contro immigrati africani a Macerata’. El Pais titola invece: ‘Un arrestato in Italia dopo avere ferito a colpi d’arma da fuoco quattro immigrati africani da un’auto’. Inoltre El Mundo riporta: ‘Un uomo arrestato dopo avere sparato da un’auto contro almeno quattro immigrati in Italia’. In Francia, Le Monde scrive: ‘Italia, uomo armato arrestato dopo avere ferito degli stranieri’. Liberation titola: ‘Italia: arresto di un simpatizzante di estrema destra sospettato di avere sparato su degli stranieri’. Anche la radio Europe1 posiziona la storia in homepage: ‘Un uomo spara sui migranti in Italia, quattro feriti gravi’. La storia è in evidenza sul sito dell’emittente russa Russia Today (RT): ‘Migranti in Italia presi di mira in sparatoria da un’auto’. In Germania, invece, sulla homepage della Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) si legge: ‘Diversi uomini feriti da spari in Italia’, e l’occhiello specifica ‘Poco dopo è stato arrestato il sospettato. Ha preso di mira di proposito gli stranieri?’. E sulla Bild si legge: ‘Spara da auto in corsa sugli stranieri. Diversi feriti in Italia’.

2 risposte »

  1. Il pentimento di Luca Traini. “Scusate, ho sbagliato”, ha detto l’autore del raid xenofobo che lo scorso 3 febbraio sparò a migranti a Macerata, durante il processo con rito abbreviato (a porte chiuse) in Corte d’Assise.

    “Non provo nessun odio razziale – ha aggiunto leggendo frasi scritte su fogli – volevo fare giustizia contro pusher per il bombardamento di notizie sullo spaccio diffuso anche a causa dell’immigrazione: anche la mia ex fidanzata assumeva sostanze. In carcere ho maturato una nuova cognizione dei fatti”.

    Ho avuto “un’infanzia difficile” ma “non sono né matto né borderline – ha proseguito Traini – Il mio gesto non è collegato al colore della pelle: un poco di buono può essere sia bianco sia nero”. Il 29enne di Tolentino è accusato di strage aggravata dall’odio razziale, sei tentati omicidi, danneggiamento e porto abusivo d’arma. La discussione del giudizio è in corso e oggi potrebbe arrivare il verdetto. La richiesta della Procura è di 12 anni di carcere, tenendo conto delle attenuanti generiche per l’imputato e della riduzione di un terzo della condanna per il rito abbreviato.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.