Economia

Brexit, governo britannico ammette: con uscita dall’Ue staremo peggio per i prossimi 15 anni

Brexit, governo britannico ammette: con uscita dall'Ue staremo peggio per i prossimi 15 anni

Theresa May

Il Regno Unito è destinato a perdere punti di Pil dopo la Brexit, secondo un rapporto interno realizzato per conto dello stesso governo britannico e fatto trapelare nelle ultime ore da Buzzfeed, che ipotizza effetti negativi per tutti i settori dell’economia. Il documento stima una perdita di 8 punti di Pil entro 15 anni in caso di un “no deal” (mancato accordo con l’Ue), di 5 punti se si raggiungerà un’intesa di libero scambio e di 2 punti se il Regno resterà nel mercato unico e nell’unione doganale.

Fonti di Downing Street si sono affrettate a minimizzare, sostenendo che si tratta di pure ipotesi e che non è incluso il modello tracciato sullo scenario negoziale preferito dal governo di Theresa May: quello di un accordo che comprenda il commercio e i servizi finanziari. Mentre esponenti brexiteers hanno irriso le previsioni, «inesatte sulle aspettative del dopo referendum», e denunciato la diffusione «deliberatamente ritagliata» del rapporto. Esponenti filo-Ue hanno invece definito allarmante il documento e ne hanno chiesto la pubblicazione integrale.

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.