Mondo

Egitto, attacco a chiesa copta: almeno 5 morti

Egitto, attacco a chiesa copta: almeno 5 morti

Egitto, attacco a chiesa copta: almeno 5 morti

Cristiani copti di nuovo nel mirino in Egitto. Un uomo armato ha tentato di irrompere nell’edificio sacro di San Mena a Helwan, a sud del Cairo.

Dopo aver esploso diversi colpi d’arma da fuoco ha ucciso almeno cinque persone, prima di essere freddato dalla polizia. Sul sito del quotidiano al-Ahram è pubblicata la foto di quello che dovrebbe essere il cadavere di uno dei terroristi, un uomo con la barba con indosso un giaccone e munizioni, disteso a terra. Tra le vittime almeno due soldati, un poliziotto egiziano e il guardiano della chiesa. Ha perso la vita anche uno dei due terroristi, che indossava una cintura esplosiva. L’altro è stato arrestato. L’azione non è stata ancora rivendicata.

I cristiani copti rappresentano circa il 10% dei 93 milioni di egiziani e sono la minoranza religiosa più numerosa. Negli ultimi anni sono stati oggetto di diversi attentati e sparatorie. Di recente il gruppo islamista affiliato dell’Isis in Egitto ha minacciato nuovi attacchi contro di loro.

Centinaia di musulmani il 23 dicembre hanno assaltato una chiesa copta nella provincia di Giza, a sud del Cairo, ferendo quattro fedeli. Lo ha raccontato il sacerdote Murqus Eduard, spiegando che l’aggressione è avvenuta dopo la preghiera musulmana del venerdì, perché si erano diffuse voci secondo cui i cristiani intendevano installare sul loro luogo di culto una croce e una campana. Si tratta della chiesa di San Teodoro, nel villaggio di Kafr al Waslin: gli aggressori si sono radunati dopo la preghiera in una moschea vicina e poi sono andati verso la chiesa gridando “Allahu Akbar” e “distruggeremo la chiesa”; a quel punto hanno fatto irruzione all’interno, distruggendo mobili e aggredendo quattro persone. La chiesa era stata costruita 16 anni fa e da allora è usata per la preghiera da almeno 1.500 cristiani copti, ma non ha l’autorizzazione ufficiale necessaria a funzionare come chiesa.

Lo scoppio di un ordigno ha fatto saltare in aria il mezzo su cui viaggiavano sei militari, causandone la morte. L’attentato, riferiscono le autorità militari egiziane, è avvenuto durante un raid contro un nascondiglio di “terroristi”. In un’altra operazione nel nord del Sinai, l’esercito ha ucciso tre sospetti estremisti e sequestrato le armi in loro possesso.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...