Sport

Olimpiadi: Parigi nel 2024, Los Angeles nel 2028.

Olimpiadi: Parigi nel 2024, Los Angeles nel 2028.

Olimpiadi: Parigi nel 2024, Los Angeles nel 2028.

Ora è ufficiale: i Giochi olimpici estivi 2024 si svolgeranno a Parigi, quelli del 2028 a Los Angeles. Lo ha annunciato il presidente del Cio, Thomas Bach, durante la 131/a sessione in corso a Lima dopo il voto per alzata di mano degli 85 membri Cio presenti (su 94). Si è trattato di una ratifica dell’accordo per la doppia assegnazione. Parigi e Los Angeles ora sottoscriveranno l’accordo a tre con il Comitato Olimpico Internazionale e l’Associazione dei Comitati Olimpici. Parigi e Los Angeles sono state le uniche candidate ai Giochi Olimpici del 2024 e del 2028, dopo le rinunce di Roma, Amburgo e Budapest. Le due città alcuni mesi fa si erano accordate per organizzare i Giochi e oggi il Cio ha ufficializzato l’assegnazione.  Durante i lavori di Lima ciascuna città ha avuto a disposizione 25 minuti per presentare il proprio progetto, quindi è arrivata l’investitura ufficiale da parte del presidente del Comitato olimpico internazionale, con al fianco gli emozionatissimi sindaci di Parigi, Anne Hidalgo, e Los Angeles, Eric Garcetti.

A Lima presente per l’Italia una delegazione guidata dal presidente del Coni, Giovanni Malagò.  Il no della Giunta Raggi alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024 brucia ancora, soprattutto all’indomani dell’accordo Tra Cio, Parigi e Los Angeles per l’assegnazione alla città transalpina dei Giochi del 2024 e a quella californiana per quelli del 2028. Secondo il presidente del Coni, quella di Roma è stata una “decisione suicida e autolesionista”. Giovanni Malagò, allarga il discorso a quanto accaduto per il nuovo stadio della Roma, che ritiene “la prova provata della follia legata alla scelta delle Olimpiadi”. “L’attuale amministrazione ha detto ‘rifacciamo il progetto come vogliamo noi’, se ne sono anche vantati. Allora la stessa scelta anziché per uno stadio di proprietà di un americano, con finalità di lucro, che tra l’altro noi abbiamo appoggiato, non era meglio farla per le Olimpiadi di cui avrebbero beneficiato tutti i romani e con il Cio pronto a dare i fondi per sostenerle?”, domanda Malagò. Secondo Malagò la decisione della Giunta Raggi di non appoggiare la candidatura è “la madre di tutti gli errori”. “Quello che avevo cercato disperatamente di dire, ma non siamo stati nemmeno ricevuti, è di ascoltare un attimo e lasciare aperta una fessura. Bastava questa – sottolinea – e oggi ci sarebbe un’idea, un sogno, un progetto. Una visione della città che Los Angeles, da oggi a 11 anni, si ritrova ad avere senza neanche una competizione di voto con altre città”. “E in più – continua Malagò – le danno anche quei soldi che proprio servirebbero per sistemare Roma. Oggi invece non hai né la prospettiva né i mezzi finanziari che per la prima volta il Cio ti dava. Ora si riparla di Olimpiadi nel 2032 ma se domani Milano, Napoli o altre vogliono avanzare qualcosa tutto è pregiudicato da quello che è successo. Oggi anche i più contrari devono dire che è stato un errore madornale”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...