Polonia verso l’oscurantismo

Polonia verso l'oscurantismo
Polonia verso l'oscurantismo
Beata Szydlo

Esplode e arriva al momento culminante la guerra dei monumenti tra Polonia e Russia. Il governo nazionalconservatore di maggioranza assoluta al potere a Varsavia dopo la vittoria elettorale dell´ottobre 2015 ha incaricato l´Istituto per la memoria nazionale (Ipn) di smantellare oltre duecento monumenti all´Armata rossa in tutto il paese, e di trasportarli in un vecchio bunker atomico, che ai tempi della guerra fredda serviva al contingente militare sovietico in Polonia come deposito di missili con testata nucleare e delle loro bombe atomiche. La decisione sembra destinata a deteriorare ancor piú le relazioni già tese tra Varsavia, il piú importante membro esteuropeo dell´Unione europea e della Nato, e la Federazione russa. I monumenti sono tutti dedicati alla glorificazione della vittoriosa avanzata dell’Armata rossa in direzione di Berlino che, con grande efficienza militare e al costo di gravi perdite, consentí di cacciare la Wehrmacht hitleriana occupante dal paese e fu un momento decisivo della vittoria alleata contro l’Asse nella fase conclusiva della seconda guerra mondiale. Nel dopoguerra, quando l´Europa si divise tra ovest democratico ed est trasformato da Mosca in sua zona d´influenza con regimi comunisti installati dai russi e dai partiti comunisti locali, i quali prendevano ogni ordine essenziale dal Cremlino, monumenti del genere furono costruiti ovunque dietro la “Cortina di ferro”. Anche in Polonia, appunto: basta viaggiare dal moderno aeroporto della capitale Varsavia al centro per vederne uno enorme, un parco della memoria.

Il presidente della Polonia, Andrzej Duda, ha firmato una legge che dal prossimo agosto renderà la contraccezione d’emergenza disponibile solo con una prescrizione medica. Per contraccezione d’emergenza si intende sia la cosiddetta “pillola del giorno dopo” che quella “dei cinque giorni dopo”, cioè due sistemi che possono prevenire una gravidanza nei casi in cui non siano stati usati del tutto o correttamente altri metodi contraccettivi. La legge precedentemente in vigore permetteva a tutte le donne con più di 15 anni di andare in farmacia e comprare una contraccezione d’emergenza senza la prescrizione del medico. Con le ultime modifiche approvate dal governo polacco, sostengono attivisti e critici, c’è il rischio che in Polonia aumenti il numero di aborti illegali, che sono più pericolosi per la salute e la vita delle donne. Si teme anche che la nuova legge provochi conseguenze negative per le vittime di stupro, per le donne che vivono nelle aree isolate del paese o semplicemente in posti dove i medici sono meno controllati e possono così decidere in base alle proprie convinzioni personali. Il governo polacco ha ricevuto molte critiche per l’approvazione della legge sulla contraccezione d’emergenza, soprattutto da gruppi femministi, da organizzazioni per i diritti umani e anche da qualche deputata europea. La parlamentare olandese liberale Sophie in ’t Veld ha detto: «L’attuale governo conservatore polacco sta imponendo una controrivoluzione sessuale, contro gli interessi sanitari e le volontà delle donne e delle ragazze. Limitare l’accesso alla pillola d’emergenza, insieme al diritto dei medici di rifiutare di fornire il trattamento sulla base di motivi religiosi, avrà conseguenze di grande portata». La nuova legislazione va anche contro le indicazioni fornite dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA), ente della Unione Europea con sede a Londra che tutela e promuove la sanità pubblica e il controllo dei medicinali. Nel novembre 2014 l’EMA chiese agli stati membri dell’Unione Europea, tra cui anche la Polonia, di adeguare le rispettive legislazioni nazionali di modo da garantire la vendita della contraccezione di emergenza senza alcuna prescrizione medica.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...