Corea del Nord: "Abbiamo testato con successo missile intercontinentale"

Corea del Nord, testato missile intercontinentale

Corea del Nord: "Abbiamo testato con successo missile intercontinentale"
Corea del Nord: “Abbiamo testato con successo missile intercontinentale”

Buon Independence Day, America. La Corea del Nord di Kim Jong-un non rinuncia ai fuochi d’artificio e saluta il 4 di luglio a modo suo: annunciando al mondo di essere riuscita a testare l’arma in grado di arrivare fino agli Usa con il suo spaventoso carico nucleare. Si tratta di un Hwasong-14, il missile più potente finora mai ottenuto, che avrebbe volato a un’altitudine di 2500 chilometri e per 39 minuti.

Il clamoroso traguardo, annunciato alle 3.30 di Pyongyang dalla solita signorina della tv in costume tradizionale, non ha ancora trovato conferme ufficiali ma tutti gli esperti sono concordi: questa mattina, all’undicesimo lancio dell’anno, Kim è riuscito a fare volare per una quarantina di minuti e 930 chilometri quel missile intercontinentale che aveva giurato di essere pronto a testare nell’ormai infausto discorso di Capodanno.

Poche ore dopo – annuncia la Cnn citando diverse fonti dell’amministrazione – gli Usa convocano una riunione di emergenza: dirigenti militari, diplomatici e della sicurezza nazionale dell’amministrazione Trump riuniti a discutere le opzioni nel caso fosse confermato un lancio balistico intercontinentale. E, tra le opzioni, anche approvare una “misura di risposta”.

“Il rispettato Supremo Leader Kim Jong Un ha firmato l’ordine di testare il missile balistico intercontinentale Hwasong-14” dice la tv. La mission non era impossibile e adesso che cosa risponderà Donald Trump? È vero, il comando Usa nel Pacifico non conferma e parla ancora di “missile a medio raggio”.

Eppure prima ancora di salire alla Casa Bianca, ma già eletto, il presidente aveva risposto con due parole, naturalmente su Twitter, alla minaccia di Kim di raggiungere l’America con l’atomica: “Non accadrà”. Di più: la sua amministrazione ha lasciato più volte intendere che una risposta sarebbe dovuta in caso di un nuovo test nucleare o appunto del lancio di un missile intercontinentale. E ora?

Annunci

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...