Musica

Successi e inediti per i vent’anni di musica di Syria

Successi e inediti per i vent'anni di musica di Syria

Successi e inediti per i vent’anni di musica di Syria

Nel 1996, reduce dalla vittoria a “Sanremo giovani” con una cover di “Sei bellissima” di Loredana Berté, una diciannovenne Syria si presentava in gara al Festival di Sanremo – tra i giovani, appunto – con “Non ci sto”: una canzone melodica, ipersanremese. Cominciava così la carriera della cantante romana. Nel corso degli anni, però, Syria ha cambiato più volte pelle: è passata dai pezzi melodici, come (appunto) “Non ci sto” o “Sei tu” (terzo posto a Sanremo, tra i “big”, nel 1997), ad altri più cantautorali (nel 1998 ha inciso pure una cover di “Sul confine” di Cristiano De André), esplorando anche sonorità rock e approdando, negli ultimi lavori, all’elettronica piuttosto spinta. A vent’anni di distanza dal debutto con “Non ci sto” – ventuno, per essere precisi – la cantante romana pubblica una raccolta che la vede, per certi versi, ritornare alle sue origini.

“10+10”, questo il titolo del disco, ha visto Syria reincidere le sue canzoni insieme ad alcuni amici e colleghi: ci sono nomi di punta della nuova scena pop italiana come Emma, Noemi e Francesca Michielin, c’è Paola Turci, c’è Ghemon e c’è anche Emiliano Pepe.
Il progetto è nato in occasione di un concerto-evento per il ventennale della sua carriera che si è tenuto lo scorso anno sul palco del Teatro Grande di Brescia: ad accompagnare le esibizioni di Syria e dei suoi amici c’era un’orchestra di cinquanta elementi, diretta dal Maestro Bruno Santori.

I brani contenuti all’interno della raccolta sono stati reincisi proprio insieme all’Orchestra Filarmonica Italiana: ed è in questo senso che Syria ritorna alle sue origini musicali, alle atmosfere melodiche che avevano caratterizzato le sue primissime produzioni. Si va dalla cover di “Sei bellissima” che le aprì le porte della partecipazione a Sanremo nel 1996 a singoli più recenti come “Odiare” (scritto da Max Pezzali e contenuto nell’album “Syria 10”) o “Tutti i colori del mondo”, registrati in duetto rispettivamente con Emma e Emiliano Pepe (che di “Tutti i colori del mondo” è autore).

Completano la tracklist cinque inediti: tra questi c’è anche il singolo che ha anticipato l’uscita della raccolta, “Lontana da te”, scritto da Il Cile. Ma la vera chicca è la cover di “Io, te, Francesca e Davide”, il brano, originariamente interpretato da Ambra Angiolini, che fu firmato di Riccardo Sinigallia e che rappresentò per la sua interprete una svolta dopo il periodo di “Non è la RAI”.

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.