Basta un si

Io voto si

Basta un si
Basta un si

Se votando No si manda a casa il Governo Renzi io allora ho un motivo ulteriore per votare si. Ma quante storie sta creando questo Referendum. Bisogna votare si, bisogna votare no… Stanno facendo la guerra per cercare finalmente di cambiare parte della Costituzione, proprio contro quelli che ora non vorrebbero più cambiarla. Sentire certi commenti da parte dei politici e qualche giornale di parte, sembrerebbe che il nostro paese sia stato stupendamente governato sino a febbraio del 2014 cioè sino a quando è subentrato Renzi con “un colpo di stato” (si dice) e che in questi due anni lo ha ridotto in macerie.

Adesso si è al punto che ci vuole una rivolta per votare no e poterlo mandare a casa, con la speranza di riportare al potere un governo come quelli… sani che lo hanno preceduto. “Votare no per mandare a casa Renzi, di duce ne è già bastato uno” “Votare si meno poltrone, meno burocrazia, meno corruzione ” Questi sono i ritornelli che vanno per la maggiore. A dire il vero, mi espongo e sarei per il sì, perché se ci troviamo in queste condizioni è per colpa dei governi precedenti, colpa di tutte le promesse mai mantenute, le quali hanno frenato il progresso delle riforme che Renzi e il suo governo sta cercando di rimediare e di riportare il nostro paese alla ragione. Quindi io sono per sì per poter cambiare e migliorare l’Italia cui vivo, che si trova ingessata da oltre vent’anni da un sistema legislativo lento, molto lento. Abbiamo bisogno del cambiamento, se col no si manda a casa il solo Renzi (come ripicca), io voto sì per mandare a casa molta più gente, gente superflua, ovvero il taglio dei senatori, dei costi della politica. Votare sì vorrebbe dire stare dalla parte di chi vuoi cambiare in meglio la nostra Italia e non stare con chi l’ha rovinata.

Annunci

4 commenti

  1. Dormi pure sogni tranquilli, che Renzi non va a casa se vince il NO. Io ho invece due motivi validi per dire NO, uno per “ripicca” e un altro sul merito della “riforma”.
    Quello per “ripicca” è dato da tutto quello che lui ha fatto per far boicottare il referendum sulle trivellazioni in mare, dicendo che il non-voto è una scelta, che l’astensione è un diritto, sfottendo con i “ciaone” e con “alziamo i calici ai lavoratori che non hanno perso il proprio posto” (petrolieri e trivellatori, ma si son persi 4mila posti di lavoro nel settore dell’eolico. Quelli sì che erano da salvare, ma dell’energia pulita a Renzi non gliene strafrega niente) dopo che il referendum non ha raggiunto il quorum. E subito dopo si è speso per far andare a votare gli italiani già sette o otto mesi prima del voto. Perché non ha fatto così anche per il referendum sulle trivellazioni? Poteva fare campagna per il NO anziché per l’astensione.
    Il mio NO è anche nel merito. Io penso che o si abolisce del tutto il Senato, o i senatori che restano devono essere eletti dai cittadini. Certo, siamo anni che, a causa del Porcellum, non eleggiamo i senatori, ma se l’ineleggibilità era uno dei motivi per cui il porcellum è stato dichiarato incostituzionale, perché riproporlo? Altro motivo di incostituzionalità della riforma è l’impunità dei senatori, ed è un altro motivo per cui è stato dichiarato incostituzionale il porcellum. Perché riproporlo?

    Mi piace

  2. Io voto si perchè credo in quella ricforma e perchè penso porti vantaggio all’Italia. Non me ne importa chi è il presidente del Consiglio. E’ ora di rispettare chi la pensa diversamente ….

    Mi piace

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...