Isis, smantellata la rete italiana

Isis, smantellata la rete italiana
Isis, smantellata la rete italiana
Angelino Alfano

L’ordine ricevuto dallo Sceicco era preciso. Dovevano colpire Roma, «la capitale dei crociati», il Vaticano «nell’anno dei Giubileo», l’ambasciata di Israele. «Quello che sta per accadere è peggio ed è solo l’inizio. Non hanno ancora visto niente», dicevano i due amici parlando tra loro degli attentati islamici a Parigi e Bruxelles, in una telefonata intercettata poche settimane fe. Ieri i marocchini Abderrahmane Khachia, 23 anni e Abderrahim Moutaharrik, 27, residenti tra Lecco e Varese, sono finiti in manette. E con loro due donne, la moglie di Abderrahim, Salma Bencharki, 25 anni e l’amica Wafa Khoraichi, 23, che si era data da fare per ottenere il « permesso», la «tazkia» affinchè tutto il gruppo potesse partire verso la Siria per unirsi al Califfato. Una «benedizione» ricevuta grazie al fratello di Wafa, Mohamed Korai piccoli «martiri» Bambini portati in Siria per inneggiare al Califfo «Azioni anche contro Israele» chi, 30 anni, già da un anno arruolato nelle file dell’Isis insieme alla moglie italiana Alice Brignoli, 39, anche loro destinatari di un ordine di custodia cautelare, che avevano portato in Siria anche i loro tre figli piccoli. Tutto era pronto per la partenza del gruppo di origini marocchine. Finche un mese fa era arrivato via telefono il messaggio dello Sceicco e quell’ordine di restare in Italia. E di uccidere in Italia.

Si è trattato “di arresti molto importanti”, ha commentato il ministro dell’Interno Angelino Alfano, perché questi “soggetti avevano delle intenzioni molto brutte nel nostro paese”. L’inquilino del Viminale ha aggiunto: “Loro erano stati indotti a valutare ipotesi di compiere anche in Italia degli attentati o degli atti violenti”. Ha espresso la sua soddisfazione attraverso Twitter anche il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Operazione stamani anti estremisti al nord molto importante. Complimenti a ministro, intelligence, inquirenti e forze ordine #tuttiinsieme

Dalle prime ore di questa mattina, in diverse province della Lombardia e del Piemonte, è in corso una vasta operazione antiterrorismo condotta congiuntamente dalla polizia di Lecco, Varese, Milano e dal Ros dei carabinieri, supportati dal nucleo antiterrorismo. A essere fermati definitivamente sono 6 estremisti islamici destinatari di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Milano per il reato di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo internazionale.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...