E' morto GianRoberto Casaleggio

E’ morto GianRoberto Casaleggio

E' morto GianRoberto Casaleggio
GianRoberto Casaleggio

Addio alla mente del Movimento Cinque Stelle. È morto nella notte a 61 anni Gianroberto Casaleggio, dopo una lunga malattia che l’aveva costretto anche a un intervento alla testa, nell’aprile del 2014. I funerali, ha annunciato Beppe Grillo in un tweet, si svolgeranno giovedì. La camera ardente sarà allestita presso una delle sedi dell’istituto Auxologico, quella di via Mosè Bianchi, dove era ricoverato con un nome diverso da quello reale per tutelare la privacy. La famiglia ha chiesto il massimo riserbo. Negli ultimi mesi Casaleggio era seguito dai medici per problemi cardiovascolari e neurologici. A provocarne la morte sarebbe stato un ictus. Nel primo pomeriggio Grillo ha lasciato Napoli per raggiungere Milano.

Il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, si è detto particolarmente colpito dalla prematura scomparsa e ha ricordato l'”intellettuale, editore, protagonista politico innovativo e appassionato”. Il presidente, in una lettera di cordoglio inviata alla famiglia, dice di averlo visto il 26 febbraio dello scorso anno al Quirinale in occasione dell’incontro di una delegazione M5s, alla cui causa, ricorda il presidente, Casaleggio “aveva dedicato negli ultimi anni tutto il suo impegno civile”.
Era l’inventore del Movimento che aveva fondato insieme a Beppe Grillo. Sul blog del leader M5s si legge il saluto: “Ciao, Gianroberto. Hai lottato fino all’ultimo”. Il blog di Grillo riporta un estratto da una lettera scritta da Casaleggio: “Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive”. Il testamento politico. Casaleggio, fanno sapere fonti M5s, ha lasciato ai suoi fedelissimi un “testamento politico”: appunti con una serie di indicazioni in vista delle prossime scadenze e con un orizzonte temporale ben definito, le elezioni politiche nel 2017. “Gianroberto era un visionario nel senso che riusciva a capire prima il futuro –  spiega una delle fonti – Era consapevole delle condizioni di salute ed aveva pianificato cosa sarebbe accaduto quando lui non ci sarebbe stato più. Pianificava tutto, sempre”.
Solo pochi giorni fa – quando si erano diffuse voci su un suo addio alla politica – era intervenuto dicendo: “Io non mollo”. L’ultima apparizione pubblica risale al 16 marzo scorso, al fianco di Dario Fo per l’intitolazione di un giardino a Franca Rame. Ma già qualche settimana prima, per la prima tappa del nuovo tour di Grillo a Milano, le sue condizioni di salute erano apparse particolarmente aggravate.  A dare la notizia della morte ai parlamentari Cinque Stelle è stato Roberto Fico. Scene di commozione nelle aule della politica. A Montecitorio i membri del M5s si sono riuniti per valutare come proseguire la giornata politica e hanno deciso che i deputati del Movimento non saranno presenti in Aula dove è in agenda la discussione e il voto sulle riforme costituzionali per rispetto alla morte di Casaleggio. Il deputato Danilo Toninelli potrebbe invece fare dichiarazioni a nome del Gruppo.

Gianroberto era la mente della Casaleggio Associati, che guidava insieme al figlio Davide. “Solo da oggi forse inizieremo tutti a capire l’importanza, la lungimiranza e la visione di Gianroberto Casaleggio”, dice con un retweet Beppe Grillo, che ha annullato il suo show a Napoli. Ci ha lasciati un sognatore, che con un sogno ha costruito un progetto politico di cui il Paese aveva e ha ancora assoluto bisogno. Un progetto che sta a tutti noi, oggi, portare avanti con convinzione”, ha commentato il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. “Non posso nascondere gli attriti e le discussioni che ho avuto con Gianroberto, non dirlo non renderebbe giustizia alla persona e all’uomo”, ha aggiunto. Era considerato la mente dei Cinque Stelle. Riservato fino al mistero, rivendicava però con orgoglio l’approccio populista.

Annunci

Un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...