Identità digitale per tutti

Identità digitale per tutti
Identità digitale per tutti
Identità digitale per tutti

Un’identità digitale per tutti per dialogare con una password unica con tutte le branche della Pubblica amministrazione. A partire dal 15 marzo le società accreditate presso Agid, ovvero InfoCert, Poste Italiane e Telecom Italia, daranno l’avvio all’identità digitale unica che permetterà ai cittadini di comunicare online in modo immediato con le Pubbliche amministrazioni e con le aziende aderenti al Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid). Spid è il nuovo sistema di login che dovrà servire a cancellare le decine di password, chiavi e codici necessari oggi per utilizzare i servizi online di p.a. e imprese. L’identità Spid è costituita da credenziali con caratteristiche differenti in base al livello di sicurezza richiesto per l’accesso. Esisteranno tre livelli di sicurezza , ognuno dei quali corrisponderà a tre diversi livelli di identità Spid. Per ottenere un’identità Spid bisogna farne richiesta al gestore che si preferisce, il quale, dopo aver verificato i dati del richiedente, emette l’identità digitale rilasciando le credenziali. Il funzionamento è spiegatosul sito http://www.spid.gov.it. A partire da martedì si potrà accedere ai primi servizi online che al momento sono 300 che presto raddoppieranno. Sono coinvolte 10 amministrazioni centrali, tra cui Agenzia delle Entrate, Inail e Inps. Tra le regioni aderiscono Piemonte e Lazio da giugno, non ancora la Lombardia. Con Spid, ha spiegato la ministra Madia, «si riuscirà ad avere attraverso un unico pin il mezzo per dare servizi ai cittadini, per permettere loro di adempiere agli obblighi. Ci sa ranno anche i servizi dei privati che decidono di entrare in questo meccanismo». E Spid, secondo Madia, «renderà il Paese più semplice, è pensato anche per restituire più tempo alle persone, è un progetto che coniuga l’evoluzione tecnologica alla parola diritti». Provider e operatori medio-piccoli criticano il fatto di essere tagliati fuori dalla possibilità di rilasciare Spid.

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...