Lgbt

Gay for pay


gay for pay

gay for pay

Cosa significa per un uomo essere ‘gay for pay’? Significa fare sesso a pagamento con altri uomini, pur essendo etero. Un ragazzo che si professa ‘gay for pay’ è un etero che, dietro lauto compenso, accetta di fare sesso con i maschi. Una community molto numerosa negli Usa, che sta crescendo bene anche in Italia. Ma perché un etero, spesso fidanzato o addirittura con moglie e figli a carico, dovrebbe decidere di diventare gay a tempo determinato? Per la ragione più antica e ovvia del mondo: i soldi! E pare che siano anche tanti i soldi in ballo quando si tratta di sesso gay a pagamento.

Molti ragazzi hanno realizzato di poter guadagnare bene – spesso costruirsi anche una carriera – entrando nel variegato mondo del gay market. Quel che serve è solo un buon distacco emozionale, il resto viene da sé. Almeno questo è quel che dicono i diretti interessati. Molti di questi ragazzi ‘gay for pay’ sono solo attivi, ma non è insolito trovare uomini che fanno sesso anale completo da passivi o che praticano sesso orale con estremo godimento. Strano? Forse, ma in una società che fortunatamente sta sempre più allargando gli orizzonti, nella quale fare sesso straight o sesso gay non identifica più la persona, vivere una sessualità così fluida è un segnale di come ci stiamo evolvendo rapidamente.

D’altra parte è pure vero che la recente esplosione del porno gay amatoriale e semiamatoriale su internet, che sta coinvolgendo un crescente numero di ragazzi in tutto il mondo, sta mettendo in luce una certa dimensione ludica del sesso gay, che fino a qualche anno fa era del tutto assente. Anche in questo caso è molto difficile stabilire quanto sia costruito e quanto sia frutto della spontaneità dei performers, ma la sensazione è che i rapporti omosessuali siano vissuti sempre più spesso come una specie di gioco, o magari come una prova di resistenza, anche e soprattutto da chi non è omosessuale al 100%. A questo punto, quindi, il nocciolo della questione non sarebbe più l’orientamento di un porn performers, ma il suo approccio all’omosessualità e alla sessualità in genere. Se così fosse la nuova pornografia gay promossa da internet potrebbe segnalare, e in parte promuovere, un cambiamento abbastanza radicale nella percezione dell’omosessualità maschile e del tipo di rapporti sessuali a cui viene tradizionalmente associata. Siamo alle soglie di una nuova rivoluzione sessuale? Solo il tempo ce lo dirà, ma forse vale la pena non sottovalutare certi segnali.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.