Sanità

Legge 40 rinviata alla Corte Costituzionale

Legge 40 rinviata alla Corte Costituzionale

Legge 40 rinviata alla Corte Costituzionale

Nuovo duro colpo alla Legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita (pma): il tribunale di Milano ha nuovamente rinviato alla Corte costituzione la Legge accogliendo il ricorso di una coppia fertile, ma portatrice di una grave malattia genetica trasmissibile alla prole, che chiedeva l’accesso alla diagnosi pre-impianto dell’embrione. Già il tribunale di Roma ha rinviato la normativa alla Consulta sullo stesso punto e la pronuncia definitiva della Corte è attesa per il 14 aprile.

La coppia milanese, portatrice di una patologia genetica invalidante, l’esostosi, secondo quanto previsto dalla Legge 40 non può ricorrere nè alle tecniche di pma nè, di conseguenza, alla diagnosi pre-impianto dell’embrione. Secondo la Legge 40, infatti, possono ricorrere alla pma e alla diagnosi pre-impianto solo le coppie infertili. Da qui l’attesa per la pronuncia del 14 aprile, in cui la Consulta si esprimerà sulla legittimità del ‘cuore’ stesso della Legge, ovvero la possibilità di accesso alle tecniche per le sole coppie infertili.

Categorie:Sanità

Con tag:

2 risposte »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.