Giustizia

Maurizio Lupi si è dimesso

Maurizio Lupi si è dimesso

Mattreo Renzi e Maurizio Lupi

Maurizio Lupi si è dimesso dietro le pressioni silenzione del premier Matteo Renzi e l’accondiscendenza del suo leader di partito Angelino Alfano. Motivo? Anche se non indagato nell’inchiesta sugli appalti per le Grandi Opere emergono delle intercettazioni in cui si evince che avrebbe ricevuto tra le altre cose un vestito sartoriale per se e un rolex (e un assunzione) per suo figlio. Nell’ordinanza la storia dell’assunzione del giovane Luca Lupi ha come apparente incipit i giorni compresi tra il 28 e il 30 gennaio del 2014, quando Stefano Perotti viene intercettato nel discutere di dove, come e quando “il figlio di Maurizio” comincerà a lavorare per lui, l’ingegnere che, da 15 anni, Ettore Incalza impone come direttore dei lavori ai general contractor delle Grandi Opere.

Lupi ha tentato fino all’ultimo di salvarsi; ma Renzi ha detto che alla sfiducia unitaria presentata da Sel e M5S non avrebbe potuto garantire un voto compatto di tutto il gruppo del Pd. Il riferimento è alla minoranza interna; ma anche lui e le stesse persone a lui vicine hanno voluto il passo indietro. Il ministro Lupi quindi, convinto a resistere va a Milano all’inaugurazione di Made Expo e viene contestato dalla folla. Quando anche il suo leader Alfano, per tenersi stretta la poltrona, non lo protegge lui capitola. Si presenta a Montecitorio per un’informativa sull’accaduto e al termine di questa presenta le dimissioni, ben due giorni prima della programmata sfuducia. Accanto a lui i ministri di Area Popolare Alfano, Lorenzin e Galletti.

Forza Italia e Nuovo Centrodestra hanno parlato di linciaggio mediatico nei confronti di Lupi, attaccato duramente dal Movimento 5 Stelle. Mentre la Lega rivolge le sue critiche soprattutto a Renzi ed Alfano per la gestione della vicenda. Da parte sua Renzi afferma: il mio governo è sempre garantista, quella di Lupi è una scelta politica degna. Renzi assicura poi che non ci saranno conseguenze sulla tenuta dell’esecutivo. Il premier prenderà l’interim del dicastero ma fa sapere che il successore di Lupi sarà scelto in pochi giorni.  Insomma l’Ncd appare proprio in frantumi.

5 risposte »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.