Europa

Ue: al via la commissione Junker

Ue: al via la commissione Junker

Jean-Claude Junker

La Commissione Juncker ha iniziato il suo corso il 1° novembre 2014. Juncker è stato eletto dal Parlamento europeo il 15 luglio 2014, dopo essere stato nominato dal Consiglio europeo il 27 giugno, a seguito dei risultati delle elezioni europee del 2014. Jean-Claude Juncker è il primo presidente della Commissione europea eletto dal Parlamento europeo, su proposta del Consiglio europeo, a partire dai risultati delle elezioni europee in cui i candidati alla guida della Commissione erano stati indicati dalle famiglie politiche europee prima del voto. La commissione Juncker è formata ed agisce secondo le regole dettate dal Trattato di Lisbona, entrato in vigore il 1º dicembre 2009.

Il 30 agosto sono stati designati Federica Mogherini ad Alto rappresentante e Donald Tusk a Presidente del Consiglio europeo. Nel frattempo il presidente Juncker ha ricevuto i nomi degli altri commissari designati dai governi nazionali, così da poter presentare la loro lista al presidente di turno Matteo Renzi il 5 settembre, per una prima approvazione delle personalità chiamate a svolgere l’incarico di commissari da parte del Consiglio. Una volta ottenuta, il presidente eletto ha affidato a ciascun membro un portafoglio, potendo così presentare la composizione della sua commissione il 10 settembre. A partire dal 29 settembre tutto il collegio si è presentato al Parlamento europeo per le audizioni, cui hanno fatto seguito le valutazioni e le eventuali votazioni delle commissioni sui candidati ascoltati. Il risultato è stato l’approvazione di tutti i candidati tranne della slovena Alenka Bratušek e di tutti gli incarichi tranne quello affidato all’ungherese Tibor Navracsics (la cui nomina a commissario europeo è stata comunque approvata, si occuperà di educazione e giovani ma non più alla cittadinanza). Il 10 ottobre, a seguito delle dimissioni rassegnate il giorno prima dalla Bratušek, il primo ministro sloveno Miro Cerar ha proposto la sua vice, Violeta Bulc, come nuovo candidato commissario europeo del suo paese. Il presidente Juncker ha così deciso un limitato rimpasto del collegio, annunciato il 15 ottobre, in tempo per l’approvazione definitiva. Il 22 ottobre 2014 la nuova Commissione è approvata dal Parlamento europeo con 423 voti favorevoli, 209 contrari e 67 astenuti. La nuova Commissione, avendo ottenuto anche l’approvazione definitiva del Consiglio europeo il 23 ottobre, è entrata in carica il 1° novembre 2014, al termine del mandato della precedente.

Juncker ha proposto per la prima volta una Commissione in cui alcuni membri sono raggruppati e lavorano insieme su specifici ambiti e politiche. Questi gruppi sono noti come Project Team e ognuno è presieduto da un vice-presidente[. Ogni gruppo è composto da alcuni commissari centrali cui si aggiungono altri membri le cui competenze possono ricadere nell’area d’interesse del team a seconda delle necessità. Sia Frans Timmermans, sia Kristalina Georgieva supervisionano tutti i commissari. Gli altri cinque project team sono i seguenti: Mercato unico digitale (Andrus Ansip); Unione economica e monetaria: (Valdis Dombrovskis); Lavoro, investimenti e competitività: (Jyrki Katainen); Unione energetica e azione per il clima: (Maroš Šefčovič); Politica estera (Federica Mogherini).

1 risposta »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.