Cronaca

Immigrazione e sbarchi

Immigrazione e sbarchi

Angelino Alfano e Matteo Salvini

Man mano che le guerre in Medio Oriente vanno avanti, il mediterraneo diventa sempre più territorio di sbarchi e molto spesso anche di morti. Ormai non è interessata solo Lampedusa; ma tutta la Sicilia, la Calabria, la Puglia. In realtà è interessata l’intera Italia, poichè i clandestini (sopratutto siriani ed eritrei) vengono salvati e distribuiti su tutto il territorio nazionale. Il piano è quello di Mare Nostrum, fatto su iniziativa del governo italiano, senza che l’Unione Europea abbia ancora fatto partire il tanto promesso Frotex Plus (a novembre, forse). Ad oggi sono 53.243 gli immigrati accolti nelle strutture temporanee, nei centri governativi e nella rete Sprar (dati Viminale). È la Sicilia a sobbarcarsi il peso maggiore con il 28% di presenze. Poi Lazio (13%), Puglia (11%), Calabria (8%) e Lombardia(7%).

Il ministro degli esteri Angelino Alfano in un question time alla Camera ha tenuto a precisare che: “Dall’inizio dell’operazione ‘Mare Nostrum’ sono state 499 le persone decedute rinvenute. Dalle dichiarazioni dei superstiti sarebbero 1446 i dispersi. Sono inoltre 91 mila le persone messe in salvo dall’inizio della missione. Da quando abbiamo iniziato l’operazione sono stati arrestati oltre 500 scafisti, mercanti di morte”.

Abbiamo spesso criticato l’Europa per averci lasciati soli ad affrontare questa emergenza; ma anche loro hanno delle critiche da farci. Secondo le leggi comunitarie i profughi devono restare nei paesi in cui vengono identificati. Siccome l’Italia ha preso si l’abitudine di salvarli; ma anche quella di non identificarli per permettere ai profughi di passare la frontiera (complice Schengen) senza che potessero essere ridiretti nel nostro paese. Insomma, migliaia di immigrati salvati sono irreperibile e avrebbero già passato il confine andando sopratutto in Germania. Berlino non ha fatto attendere le proprie lamentele e ha promesso un recepimento delle lamentele italiane in cambio della totale registrazione dei profughi.

Qui in Italia la Lega Nord e il suo segretario Matteo Salvini hanno fatto del tema dell’immigrazione il loro cavallo di battaglia sostenendo che è necessario combastterla e che casomai bisognerebbe aiutarli a casa loro. Una critica pesante è anche sul fatto che molti immigrati preferiscono arrivare in Italia anzichè in altri paesi (a esempio Malta) perchè qui ricevono più assistenza. Salvini sembra non aver dubbi: ” Vogliamo andare in Italia dicono. E ci credo, in Europa non ci sono altri pirla che li mettono in alberghi a 3 stelle per dei mesi, a spese di tutti i cittadini”.

7 risposte »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.