Centrodestra

[Storia] La destra democratica non liberale durante la monarchia

Il Partito Economico nacque nel 1919 a Torino per volontà di un gruppo di commercianti e di industriali preoccupati dalle spire sociali del biennio rosso guidati da Ferdinando Bocca, presidente della Camera di Commercio di Torino e futuro presidente di Confindustria. Era ispirato da una visione economicista e di tendenza conservatrice e reazionaria. Ebbe un certo sviluppo nelle grandi città del nord ed in Sicilia grazie anche ad alleanze col Partito Agrario. Alle elezioni del 1919 ottenne l’1,5%, a quelle del 1921 lo 0,8%. Nel 1924 confluì nel Partito Agrario.

Il Partito Agrario fu un partito politico italiano, fondato nel 1920. Era il partito di riferimento dei proprietari terrieri, ispirato da una visione economicista e di tendenza conservatrice e reazionaria. I suoi principali esponenti furono il principe Pietro Lanza di Scalea (che nel 1922 diverrà ministro della guerra nel primo Governo Facta e Ministro delle colonie nel governo Mussolini dal 3 giugno 1924 al 6 novembre 1926) Francesco Saverio d’Ayala e Giovanni Lo Monte. Nelle elezioni politiche del 1924 confluiranno nel Listone fascista.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.