Parlamento

Camera approva la Legge di stabilità 2013

Camera approva la Legge di stabilità 2013

Camera approva la Legge di stabilità 2013

Legge di stabilità 2013 ha ottenuto il via libera alla  Camera. Dopo i tre voti di fiducia espressi ieri sui tre distinti articoli in cui è al momento suddiviso l’articolato approvato dalla commissione Bilancio, l’Aula ha espresso il suo voto finale sul provvedimento che passa ora all’esame del Senato. Il voto finale ha registrato 372 sì e 73 no, 16 gli astenuti. Vediamo i punti principali.

In primo luogo si ricorda l’aumento Iva di un punto percentuale, dal 21 al 22 per cento dal 1 luglio 2013. Tralciato invece l’aumento Iva dell’aliquota agevolata al 10%.

Se vengono stralciate le modifiche alle detrazioni fiscali che riguarderebbero il tetto di 3mila euro di spese e la franchigia di 250 euro, novità si sono invece per le detrazioni figli a carico, che sono aumentate da 800 a 950 quelli per genitori con minori di età superiore ai tre anni e da 900 a 1.220 per i minori di 3 anni. Passano invece da 220 a 400 le detrazioni figli a carico portatori di handicap ( si veda il nostro articolo Detrazione figli a carico in aumento per minori e disabili).

Capitolo importante è anche quello riguardante la riduzione del cuneo fiscale, ossia il taglio della componente del costo del lavoro, aumentando la deduzione Irap per le nuove assunzioni di giovani under 35 e lavoratici, con misure più alte se le nuove assunzioni avvengono al Sud ( si veda Deduzione Irap in aumento con la legge di stabilità 2013).

La legge di stabilità 2013 si concentra anche sui falso invalidi Inps che tolgono risorse e tempo a chi davvero necessita dell’assistenza previdenziale. Si prevedono per il triennio 2013-2015 150mila controlli all’anno per smascherare i falsi invalidi, realizzando così un notevole risparmio di spesa ( si veda Falsi invalidi: controlli a tappeto dal 2013).

Anticipato al 013, l’attivazione del cd Fondo taglia tasse, pensato e ideato soprattutto per ridare ossigeno alle famiglie medie pesate da continue tasse e balzelli che soprattutto quest’anno hanno fatto crollare la capacità di spesa e di conseguenza i consumi e l’economia nostrana. Fondo questo che sarà alimentato soprattutto sulle maggiori entrate dovute alla lotta all’evasione fiscale, al calo degli spread e alle entrate derivanti dalla riduzione degli sconti fiscali.

Con la legge di stabilità 2013 saranno tutelati altri 10.130 esodati. La copertura sarà di 554 milioni fino al 2020. Le risorse arriveranno dal blocco della rivalutazione automatica delle pensioni superiori 6 volte al trattamento minimo.

Infine la legge di stabilità 2013 introduce il cd fondo per l’esenzione dell’Irap per le piccole attività, pari a 540 milioni nel biennio 2014-2015. La dotazione annua sarà di 248 milioni nel primo anno e 292 nel successivo.

2 risposte »

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.