Musica

Troppo buono

Troppo buono

Troppo buono

Come ben sappiamo, in quanto lo ha reso pubblico a tutto il mondo, il bel Tiziano è omosessuale e si può avere un’ulteriore conferma di ciò perché in tutto il testo, per quanto sia una canzone d’amore, non viene mai precisato se si sta rivolgendo a una lei o a un lui. Cosa che secondo me è molto apprezzabile, il cittadino medio italiano vive ancora nell’omofobia quindi approvo la sua scelta di non fare testi troppo palesi. Ma andiamo avanti, ritengo che abbia scelto il titolo “Troppo buono” perché nella vita si è preso un sacco di batoste esattamente come racconta nella righe di questo testo che vado a spiegare.

La metà di una bugia non fa la verità
Quindi nonostante tutto non potrò più amarti
E mi prendevo in giro
Avevi tutta la vita davanti e lo capivo

Dice che la metà di una bugia non è la verità perciò non è più in grado di prendersi in giro e pensare di poter continuare ad amarlo, la vita va avanti e ne è consapevole

La metà di ciò che penso non l’ho scelto solo io
Perché credere di amarti non sa bastarmi
E anche stringendoci o parlandone è negandolo
Ripenserai ancora a tutto il bene che ti ho dato solo e solamente io
Ripenserai ancora a quanto il niente tuo per me fu futuro

Continua dicendo che la metà di ciò che pensa non dipende solo da lui, ma anche dai comportamenti dal altro. Per quanto si stringono assieme, per quanto ne parlino o lo neghino a lui non basta più credere di amarlo. E entrambi un giorno ripenseranno a quanto bene Tiziano gli ha dato e a quando anche l’insicurezza ricevuta per lui era l’inizio di un futuro insieme.

E per sempre hai perso un pezzo di me
E lo sai che sono stato troppo buono
Ma che, stanco ormai non posso più
Tutto quello che ho sbagliato lo so bene anche io
Ma non sono mai arrivato a sentirmi così tanto inutile
E in tempi avversi
Ti salvai la vita tante volte non ti accorgesti

Si rivolge a lui dicendogli che sapeva che avrebbe perso una parte della vita di Tiziano che è sempre stato troppo buono, ma che ormai è stanco di esserlo. Sa bene di aver sbagliato anche lui ma non gli era mai capitato di sentirsi tanto inutile. Nei momenti di difficoltà Tiziano gli è sempre stato vicino ma lui non se ne accorgeva.

Dopo di che c’è il ritornello che ho spiegato nelle righe sopra perciò riprendo con la spiegazione dell’ultima strofa del testo.

E vero è complicato odiarti
Nessuno al mondo può negarlo tantomeno oggi io e
È vero è complicato amarmi, né io né te ci riusciremo io
Da sempre, tu per niente Ammette di non poter negare che nonostante tutto gli riesce difficile odiarlo, sa anche che è difficile amare Tiziano, infatti dice di non esserci mai riuscito mentre lui non ci ha mai voluto provato.

Categorie:Musica

Con tag:

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.