Governo

Governo Monti: terzo mese

Governo Monti: terzo mese

Mario Monti

Mozione di sfiducia individuale della Lega Nord per Corrado Passera, il ministro per lo Sviluppo economico e le infrastrutture. A presentarla, alla Camera, è il il capogruppo leghista Marco Reguzzoni: “Abbiamo visto una inerzia totale e una volontà di colpire i piccoli. Quando si parla di misure per liberalizzare davvero come sul trasporto aereo o sulle banche si dice no”.

La Camera approva (con 424 sì, 58 no e 45 astenuti) la prima risoluzione unitaria di maggioranza firmata da Pdl-Pd-Udc-Fli-Api dopo la relazione annuale del ministro della Giustizia Paola Severino sullo stato della giustizia in Italia. Sono invece respinte le risoluzioni separate di Lega, IdV e Radicali. Il ministro della Giustizia, Paola Severino, ha rivolto oggi alla Camera la relazione sull’amministrazione della giustizia nell’anno 2011. La lettura del testo integrale è molto interessante per chi vuole farsi un’idea di quale sia lo stato della giustizia italiana e anche di quali siano gli interventi prioritari per il ministro Severino (ci sono dei temi che mancano completamente, e che invece non mancavano nelle relazioni del precedente governo). Le dieci cose più significative dette dal ministro Severino sono queste.

Viene approvato dal Consiglio dei ministri il decreto legge contenente misure volte a liberalizzare vari settori economici. Lo stesso giorno, in aggiunta a quelle già conferitegli, vengono assegnate al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Paolo Peluffo le deleghe in materia di editoria, diritto d’autore e attuazione delle relative politiche, deleghe precedentemente attribuite a Carlo Malinconico. Viene inoltre nominata portavoce del presidente e del Governo la dottoressa Elisabetta Olivi.

Camera e Senato approvano la relazione sull’ Europa in vista del summit di Bruxelles del 30 gennaioMario Monti ringrazia, il testo «ci dà grande forza nel momento in cui si compiono scelte decisive per il futuro della Ue». Pdl, Pd e Terzo Polo favorevoli. La Lega, contraria, a Palazzo Madama presenta una mozione sulle radici giudaico-cristiane dell’ Europa che passa con i voti pidiellini e centristi. Il premier commenta: «Ciò che conta è il fondamento etico». È l’ unico fuori programma della giornata. Monti rivendica come l’ Italia nel consesso europeo ora sia diventata «un esempio di politica economica forte»e nota «con assoluta modestia» come ci sia «un atteggiamento diverso verso di noi». Ma è molto attento a sottolineare la continuità con Berlusconi fino a lodarne l’ operato: «La Merkel ha espresso apprezzamento per alcune scelte del governo Berlusconi e per quella attuale del suo partito di sostenerci».

Il Senato approva in seguito (con 226 sì, 40 no e 8 astenuti) il decreto Severino, sul sovraffollamento delle carceri. Proposta shock di Michele Vietti sulla corruzione. «Fermiamo la prescrizione quando il giudice stabilisce che il processo va fatto». Il vice presidente del Csm, giusto oggi che si apre l’ anno giudiziario in Cassazione, infrange un tabù e lancia sul tappeto della politica una soluzione che vale per tutti i reati e che, d’ un colpo, salverebbe dalla “morte” 169mila processi all’ anno. La Camera approva in via definitiva (con 385 sì, 105 no e 26 astenuti) il decreto Severino. Per la prima volta le opposizioni riescono a superare quota 100 deputati grazie ai deputati di partiti della maggioranza che si sono espressi in contrasto con i loro gruppi votando con i deputati della Lega Nord, dell’Italia dei Valori, di Noi Sud e della Svp. Hanno negato il loro sì all’approvazione finale del ddl gli 11 deputati del Pdl, i 6 di Popolo e Territorio e i 2 di Fare Italia che sulla fiducia si erano astenuti aggiungendosi ai loro colleghi che avevano già detto no al Governo.

La Camera approva (con 449 sì, 78 no e 11 astenuti) il decreto Milleproroghe 2012. Non più garantiti dalle norme della vecchia previdenza, ma già travolti dalla nuova: in Italia ci sono 60-70 mila lavoratori che rischiano di cadere nel «buco» che separa la loro vita lavorativa dall’ avvio della riforma Fornero. Dipendenti di grandi e piccole aziende che rischiano di restare appesi per anni senza lavoro e senza assegno pur avendo firmato – entro la fine del 2011 – un accordo che pensavano dovesse accompagnarli verso un’ «imminente pensione».

La Camera approva la Legge Comunitaria 2011. Approvato anche l’emendamento della Lega Nord a scrutinio segreto sulla responsabilità civile dei magistrati nonostante parere negativo del Governo. Un ulteriore contestato emendamento leghista alla Comunitaria che conteneva alcune previsioni ricalcate sul cosiddetto “Stop Online Piracy Act” (SOPA) che avrebbe imposto maggiori oneri e responsabilità sui provider Internet, caricandoli di doveri di rimozione a semplice richiesta dei sedicenti titolari di diritti lesi, è respinto con voto contrario di tutti i gruppi eccetto la Lega.

Le parole di Mario Monti sulla «noia» che deriva dal «posto fisso» non passano inosservate. Dal mondo politico e sindacale, arrivano così reazioni che oscillano tra il tiepidoe il gelido. Con qualche eccezione. Molto severa, ad esempio, è la reazione del Pd: «Il posto fisso diventa monotono quando uno ce l’ ha e ci si può guardare intorno. Altrimenti è desiderabile», commenta il leader Pier Luigi Bersani.

Il governo è costretto alla fiducia sul decreto carceri. L’ ostruzionismo della Lega, una pioggia di oltre 500 emendamenti, oltre cento interventi programmati in aula, mettono a rischio la conferma del decreto che scade il 20 febbraio. Il consiglio dei ministri viene convocato ad horas. Per il Guardasigilli Paola Severino, costretta a lasciare a metà un’ audizione di fronte alla commissione Antimafia, non c’ è altra chance. Si decide la mattina, appena annusata l’ aria di rivolta del Carroccio. Si vara alle 18. La fiducia sarà posta oggi. Si voterà domani. Ma i leghisti accusano la maggioranza per un dl «vergognoso e inutile»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...