Europa

Slovenia: voto, a sorpresa vince sinistra Jankovic

Slovenia: voto, a sorpresa vince sinistra Jankovic

Zoran Jankovic

A sorpresa, e ribaltando tutte le previsioni pre-elettorali, Zoran Jankovic, sindaco di Lubiana dal 2006, imprenditore e manager da una vita, in un exploit che può ricordare quello di Silvio Berlusconi nel 1994, ha fondato un suo partito appena quattro settimane fa ed ha vinto ieri le elezioni legislative in Slovenia con il 28,6% dei voti. A differenza però del Cavaliere, la formazione di Jankovic, Slovenia Positiva (Ps), si colloca a sinistra ed ha sconfitto una destra data per favorita fino a ieri mattina. “Abbiamo avuto un governo di Janez Jansa, poi abbiamo avuto quello di Borut Pahor, oggi gli elettori hanno deciso che é arrivato il momento di avere uno Stato efficiente”, ha dichiarato Jankovic commentando a caldo i risultati elettorali che gli assegnano 28 seggi, dei 90 che compongono il Parlamento di Lubiana. In effetti non è uno, ma sono due i grandi sconfitti di queste elezioni in Slovenia: Pahor e Jansa. Il crollo di Borut Pahor, premier uscente sfiduciato a settembre dopo aver perso un referendum sulla riforma delle pensioni con un drastico innalzamento dell’età pensionabile, era stato previsto da tutti. I suoi Democratici sociali (Ds, centro-sinistra) sono scesi al 10,5 per cento, contro il 31 di tre anni fa. Gli elettori hanno punito un altro governo della zona euro che non ha saputo gestire la crisi e contenere il debito pubblico, salito dal 26 per cento nel 2007 al 45 per cento di oggi. Il Pil

Slovenia, vittoria del centrosinistra

Slovenia, vittoria del centrosinistra

praticamente fermo e la disoccupazione all’11 per cento, il doppio rispetto a quattro anni fa, preoccupano i mercati internazionali e dopo che le agenzie di rating hanno declassato a settembre il rating del debito sloveno, i tassi di interesse sui titoli di Stato sono schizzati sopra il 7 per cento. Jansa, invece, sembrava quasi sicuro di vincere e ritornare al potere dopo tre anni all’opposizione, almeno a giudicare da tutti i sondaggi. Ma lo scandalo per corruzione che lo vede imputato per una tangente che insieme ad alcuni collaboratori avrebbe preso nel 2006, quando era primo ministro, e sospetti su alcune malversazioni più recenti, rese note l’ultimo giorno della campagna elettorale, sembra abbiano pesato sulla scelta degli sloveni. E forse anche il suo annuncio di veloci privatizzazioni, tagli all’amministrazione pubblica e risparmi nel sociale, da sempre abbastanza mal visti dagli elettori in Slovenia. Jankovic, milionario e uomo più ricco della Slovenia, ha invece promesso una crescita del 4 per cento, senza veloci privatizzazioni, e uno stile di gestione da manager e imprenditore, efficace e decisionista. Le urne, però, non hanno prodotto quello che i mercati internazionali speravano: una maggioranza chiara e solida per un governo forte, in grado di fare riforme strutturali. Infatti, prima di sedersi sulla poltrona di primo ministro, il sindaco di Lubiana dovrà formare una coalizione di governo, il suo primo vero test da politico poiché il Parlamento eletto ieri è frammentato più che mai. Pahor ha già annunciato di essere a disposizione, ma per arrivare a 46 deputati, che sono la maggioranza minima, serviranno anche i voti del centrista Gregor Virant, arrivato quarto con otto deputati e forse anche quelli del Partito dei pensionati, fortemente contrario a qualsiasi riforma delle pensioni. Congratulandosi con il vincitore, Jansa ieri sera ha subito preannunciato che il compito di Jankovic sarà molto difficile, e non ha escluso nuove elezioni anticipate. Il tasso di affluenza alle urne è stato del 64,5 per cento degli 1,7 milioni di elettori, un punto e mezzo in più rispetto a tre anni fa.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...